Come fare la manicure semipermanente a casa

di Alice Marchese


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La manicure semipermanente a casa è semplicissima da realizzare se si seguono i giusti accorgimenti. Si può utilizzare sia la lampada che senza e in quel caso entra in gioco il top coat con l’effetto semipermanente. Ecco come realizzare la manicure perfetta!

Manicure semipermanente a casa: gli step

  • Elimina ogni traccia dello smalto vecchio, versando un po’ di solvente su un dischetto di cotone e applicandolo sulle unghie, o ricorrendo ai fogli di alluminio.
  • Sciacqua le mani, poi immergile in una bacinella con acqua tiepida per qualche minuto, così da ammorbidire unghie e cuticole.
  • Massaggia le cuticole con dell’olio nutriente, insistendo sulla zona attorno alle unghie, poi spingile delicatamente indietro aiutandoti con uno spingi cuticole o con dei bastoncini in legno d’arancio.
  • A questo punto arriva il momento delle unghie: l’ideale sarebbe accorciarle senza tagliarle ma utilizzando solo la lima, per non danneggiarle o indebolirle. Tuttavia, se non sei molto esperta, puoi tagliere le unghie con delle tronchesine o con un tagliaunghie, facendo un taglio netto e aiutandoti poi con la lima per dare loro la forma che desideri.
  • Ricorda di tenere la lima parallela all’unghia, senza inclinarla, muovendola sempre verso il basso ed evitando di muoverla avanti e indietro.
  • Se la superficie delle unghie dovesse risultare grassa o non perfettamente livellata, utilizza un buffer (o blocco levigatore), da passare delicatamente sulla superficie dell’unghia: a questo punto sarai pronta per applicare lo smalto.

Leggi anche: Come far durare a lungo lo smalto d’estate

Come fare una manicure senza lampada

Eventualmente si può optare per una manicure senza lampada. Scopriamo come farlo:

  • Dopo aver proceduto alla pulizia e al taglio delle unghie possiamo procedere alla stesura dello smalto. Inizia applicando un leggero strato di base trasparente, che proteggerà le unghie dallo smalto e dall’ingiallimento migliorando anche la durata dello smalto stesso. Una volta asciugata, potrai passare all’applicazione dello smalto del colore che hai scelto.
  • La chiave di tutto è il topcoat effetto semipermanente. Questo prodotto innovativo, infatti, crea uno strato protettivo sull’unghia, proteggendo lo smalto e donandogli luminosità.
  • Una volta asciugato lo smalto, dunque, stendi uno strato di topcoat effetto semipermanente e lascia asciugare: otterrai un effetto superlucido e superluminoso proprio come con una manicure semipermanente classica.

Come togliere lo smalto semipermanente

Per togliere lo smalto semipermanente bisogna:

  • iniziare limando l’unghia sulla parte superiore, così da rimuovere un buono strato di smalto
  • Passare il solvente, imbevendo il cotone idrofilo e lasciandolo agire per un po’ in modo che possa sciogliere più facilmente lo smalto residuo.
  • Se lo strato di smalto, indebolito dalla limetta, fatica comunque a scomparire, si può anche avvolgere il dito con il batuffolo di cotone nella carta stagnola, lasciandolo agire per 15 minuti

Leggi anche: La manicure 2022: tendenze e raffinatezza

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Gli attacchi di panico sono episodi di intensa paura o disagio che si manifestano all’improvviso e raggiungono il picco nel giro di pochi minuti. Durante un attacco di panico, una persona può avvertire una serie di sintomi fisici e mentali che possono essere estremamente debilitanti e spaventosi. Questi episodi non sono rari: secondo alcune stime, […]

La capsaicina è il composto chimico che dona il sapore piccante ai peperoncini. Anche se molti la conoscono per il suo effetto infuocato, pochi sanno che questa sostanza ha diversi benefici per la salute. Scopriamo insieme quattro vantaggi che la capsaicina può offrire, andando oltre il semplice pizzicore sulla lingua. Un aiuto per la perdita […]

La colestasi è una condizione medica caratterizzata da una riduzione o interruzione del flusso della bile dal fegato all’intestino tenue. La bile è un liquido prodotto dal fegato, essenziale per la digestione dei grassi e l’eliminazione di alcune sostanze di scarto dal corpo. Quando il flusso della bile è compromesso, possono insorgere vari problemi di […]