Macrolane seno: il nuovo acido ialuronico per aumentare il seno

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Recentemente il laboratorio svedese di medicina estetica Q-Med ha sviluppato un acido ialuronico con il marchio Macrolane che iniettato nel seno in anestesia locale e senza chirurgia aumenta il volume della mammella in modo evidente. La quantità di liquido ialuronico necessario per ottenere buoni risultati varia da caso a caso con conseguenti variazioni di prezzi che risultano essere molto più alti di una protesi mammaria. L’acido Ialuronico Macrolane, inoltre, riesce a conferire volume al seno per circa due anni finchè bisogna iniettare un nuovo filler per ripristinare il volume desiderato.

I benefici del Macrolane seno

Ovviamente, il più grande beneficio di Macrolane è di eliminare la chirurgia estetica poichè il filler viene iniettato in anestesia locale e in modo abbastanza veloce. Inoltre, fino ad oggi, non si è vista nessuna correlazione tra l’uso di acido ialuronico Macrolane e il cancro al seno.

L’iniezione del filler Macrolane deve, comunque, essere eseguita da un medico esperto e l’uso dell’acido ialuronico al seno è decisamente sconsigliato su pazienti a rischio di cancro alla mammella. L’acido Macrolane, in particolare, è indicato in tutti quei casi in cui non si vuole o non si può ricorrere alle protesi mammarie ma si desidera avere un seno:

  1. Con un aspetto naturale
  2. Con un volume minore fino a due volte quello di una protesi mammaria

Tali motivazioni hanno fatto sì che Macrolane ricevesse il marchio CE come farmaco adatto all’aumento del seno.

Come avviene l’iniezione di Macrolane

Anche se è possibile iniettare l’acido ialuronico senza ricorso ai bisturi, bisogna considerare che si tratta pur sempre di un intervento in cui viene iniettata una nuova sostanza nel corpo. L’acido ialuronico è una sostanza che il corpo produce naturalmente ma che, in questi casi, viene sintetizzato in laboratorio. I filler di acido ialuronico vengono assorbiti con il tempo dal corpo poichè le sostanze contenute hanno struttura bio-compatibile. Quando Macrolane viene iniettato, la zona trattata deve essere anestetizzata e perfettamente disinfettata.

In conseguenza all’utilizzato di Macrolane sul seno attraverso una incisione di 1/2 cm nella piega della mammella, verrà applicata una fasciatura impermeabile e ci sarà bisogno una degenza di qualche ora ma con una ripresa immediata dell’attività fisica.

Differenze tra Macrolane e mastoplastica additiva

Ci sono molte differenze tra il trattamento al seno Macrolane e le protesi mammarie permanenti. Mentre Macrolane è a base di acido ialuronico, una sostanza che naturalmente prodotta dal corpo, gli impianti permanenti sono generalmente costituiti da materiale come il silicone che è estraneo al corpo. Inoltre, Macrolane è biodegradabile ed è destinato ai miglioramenti della parte inferiore del seno o alla migliore definizione della sua forma. Il trattamento con Macrolane è meno invasivo rispetto alla chirurgia permanente che tipicamente richiede l’anestesia totale.

Macrolane seno e allattamento

Come con qualsiasi impianto mammario, non si può escludere che anche Macrolane potrebbe avere un qualche effetto sull’allattamento. Tuttavia, la tecnica di iniezione di gel Macrolane sotto la ghiandola mammaria rende improbabile che l’allattamento al seno ne sarà influenzato.

Inoltre, poichè Macrolane si decompone con il tempo, ci si può aspettare che il trattamento con Macrolane diventi via via meno capace di interferire con l’allattamento poichè, nella migliore delle ipotesi, passeranno almeno 9 dall’iniezione che ovviamente non può essere fatta in gravidanza.

Macrolane seno e screening

Come nel caso di protesi mammarie, invece, Macrolane può influenzare il risultato delle immagini mammografiche anche se, in questi casi, esistono altri tipi di diagnosi mammarie come indagini radiologiche o ultrasuoni che possono essere integrate alla mammografia.

E’ molto importante che i pazienti trattati con Macrolane rispettino le normali procedure di screening del seno, come raccomandato dai medici o dalle autorità sanitarie. E’ altrettanto importante che i pazienti trattati con Macrolane informino il radiologo circa l’impianto con filler ad acido ialuronico prima di qualsiasi indagine mammografica.

Macrolane seno prezzi

Il prezzo di una prima iniezione di Macrolane dipende dalla quantità di acido ialuronico iniettato e dal volume di aumento del seno che il paziente ha voluto raggiungere. Il prezzo da considerare per questo tipo di intervento deve essere comprensivo di:

  1. costo della clinica
  2. consultazione preventiva
  3. parcella del chirurgo
  4. costo dell’anestesista
  5. consultazioni post-intervento

Macrolane seno si o no? Controindicazioni.

Quando si ricorrere a un intervento correttivo del proprio corpo, ovviamente, un ruolo importante viene rivestito dal chirurgo, non soltanto a causa della sua esperienza ma anche per la capacità di trattare in modo chiaro e onesto ogni caso specifico.

A parte l’informazione generale sul prodotto Macrolane (come su altri prodotti di bellezza) l’intervento e gli effetti vanno considerati da caso a caso con la supervisione del chirurgo stesso. E’ quest’ultimo e non i media, desiderosi di novità, o solo a caccia di notizie, che deve dare le corrette informazioni circa la possibilità o meno di intervenire a vantaggio o a svantaggio della paziente.

Nel caso di Macrolane, infatti, il fatto di ottenere un seno meraviglioso con una sola iniezione può essere estremamente allettante ed è per questo che è necessario elencare quelli che sono le eventuali controindicazioni:

  • Prima di tutto bisogna dire che i filler di Macrolane sono di circa 100 cc per seno e che, pertanto, consentono un lieve aumento del seno. La paziente con una seconda può aspettarsi circa una terza per intenderci…
  • Macrolane è un prodotto riassorbibile e, secondo il laboratorio creatore Q-Med, l’ideale sarebbe iniettare già dopo 6 mesi 50 cc di prodotto per mammella per migliorare la tenuta
  • Infine, il costo del Macrolane e la necessità di iniezioni ripetute può rendere questa tecnica tra i più costosi impianti di incremento del seno.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria