Cosa fare per non rovinare i capelli di notte

di Alice Marchese

È successo a tutte almeno una volta di preparare un’acconciatura perfetta la sera prima e di ritrovare i capelli l’indomani mattina più rovinati. Ma c’è una soluzione a tutto senza dover per forza correre dal parrucchiere il giorno stesso dell’evento. Con qualche piccolo accorgimento la vostra chioma sarà perfetta anche se ve ne siete occupate la sera prima.

Come non rovinare i capelli la notte

Importantissima la scelta di una cuffia che sia abbastanza larga, di quelle che si utilizzano anche sotto la doccia: vi aiuterà a proteggerli e a non fargli prendere strane forme durante la notte. Seguite questo consiglio solo in inverno, perché d’estate il materiale plastico della cuffia potrebbe farvi sudare e peggiorare la situazione.

Legate la chioma con elastici più morbidi

È importante anche legarli, raccoglierli in una coda o uno chignon vi permetterà di dormire sonni tranquilli, senza preoccupazioni per ciò che troverete l’indomani. Ricordate di non utilizzare elastici troppo stretti, altrimenti potreste dare ai capelli forme indesiderate.

Leggi anche: “Acconciature salva appuntamento, ecco quelle veloci per capelli sempre in ordine”

Cambiare biancheria del letto

Tra le dritte per non rovinare i capelli di notte c’è anche quella di cambiare la biancheria del letto. In particolare, dopo essere state dal parrucchiere ricordate di cambiare la federa del vostro cuscino: utilizzarne una pulita e profumata eviterà di sporcarvi i capelli e li manterrà perfetti per il giorno seguente.

Occhio alla piastra

L’ultima dritta per non rovinare i capelli di notte è quella di non esagerare con la piastra. Soprattutto d’estate il capello diventa più sottile e rischia di bruciarsi con più facilità considerate le alte temperature della bella stagione. Meglio optare per una piega con solo spazzola e phon, per poi passare la piastra il giorno dopo, sempre solo sulle lunghezze.

Perché è opportuno tenere i capelli legati?

Tenere i capelli legati di notte può essere molto utile per proteggere le punte ed evitare di doverli necessariamente tagliare. Fare un chignon molto alto e raccogliere i cappelli sopra la testa eviterà alle punte di spezzarsi, o di prendere una cattiva piega durante la notte. Fermate il chignon con delle mollette o qualcosa di simile, questo sarà molto comodo, libererà la testa e il collo e potrete stare più comode.

Chiunque abbia provato a legarli ha riscontrato ottimi risultati al mattino successivo. Per chi li ha più lisci potrebbe essere utile fare una treccia molto morbida e lenta. Per chi vuole una capigliatura mossa o ondulata invece può raccoglierli nel chignon non troppo tirato.

Durante i mesi estivi e primaverili la temperatura può arrivare a dei picchi molto indesiderati durante la notte. La folta chioma aumenta il calore sul collo e la testa e non appena iniziamo a sudare la nostra capigliatura assorbe tutto l’umido, risultato: la mattina avremo una capigliatura pessima e saremo costretti a lavarci continuamente i capelli, stressandoli ancora e ancora. Invece legandoli preserviamo la loro forma e struttura.

Leggi anche: “Capelli secchi e sfibrati? No problem!”


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

3 min

La forfora è, sicuramente, un problema antiestetico per chiunque ne soffra. Esistono alcuni rimedi preparato con  pochi ingredienti, noti per le loro proprietà antinfiammatorie, lenitive e sebo normalizzanti per correre ai ripari ed eliminare in modo gentile desquamazione, rossore, irritazione, prurito e, naturalmente, le scaglie bianche tra i capelli. Le cause della forfora Le cause della forfora sono molteplici e […]

2 min

Il colore dei capelli a 50 anni può decisamente cambiare tutto: a volte cerchiamo una tinta che valorizzi il volto e la carnagione. Il colore perfetto per voi è quello che avevate in giovane età, quello che calza alla perfezione con il vostro incarnato e il vostro stile; ovviamente con qualche accortezza. Ma dobbiamo tenere […]

3 min

Con la bella stagione e le temperature più elevate, anche i capelli hanno bisogno delle dovute attenzioni. Soprattutto se si tratta di capelli crespi. Purtroppo succede che questo genere di capigliatura necessita di un’adeguata idratazione e , non trovandola, le cuticole, ossia il rivestimento naturale del capello, si sollevano eccessivamente cercando di assorbire l’umidità presente […]