Caparezza: “Ho l’acufene”, cos’è, sintomi e trattamento

di Alice Marchese

Sembrava che Caparezza si ritirasse dalle scene. Il pubblico, appresa questa notizia, è rimasto senza parole e la sua community si è chiesta cosa fosse successo. Continuerà ad esserci, ma purtroppo sta attraversando un periodo complesso a causa dell’acufene. “Caparezza non si ritira dalle scene e non lo ha mai dichiarato”. Aveva già raccontato di soffrire di acufene e ipoacusia e nel brano “Larsen” (dall’album “Prisoner 709”) aveva parlato della sua malattia.

Caparezza non si ritira dalle scene

“Semplicemente a causa della malattia (l’acufene di cui ha già ampiamente parlato) deve limitare il numero dei live”. Lo precisa lo staff della comunicazione dell’artista. “Detto in parole semplici se una volta si poteva affrontare un tour di 50 date oggi bisogna limitare i concerti; questo non significa smettere né di fare musica né di fare concerti. Semplicemente che il tour in partenza domani da Treviso, che segue l’uscita del disco ‘Exuvia’, avrà solo 20 date in Italia. Solo questi venti appuntamenti live prima di passare a lavorare al prossimo disco (e relativo tour)”. Il rapper pugliese dunque si esibirà sul palco e i suoi concerti attesissimi saranno ridotti a causa dell’acufene.

“Non posso fare più lunghi giri di concerti”

Il rapper di Molfetta ha spiegato come sia delicato questo problema: “Soffrendo di acufene e ipoacusia non posso più fare lunghi giri di concerti come accadeva in passato. In questi sette anni di difficoltà ho incontrato tanti colleghi che m’hanno detto senti questo, fatti vedere da quello, io l’ho fatto ma non è cambiato alcunché. Così ho smesso di cercare cure miracolose per il mio deficit uditivo”.

Acufene: quali sono le cause

Tra le varie cause si possono includere:

  1. Patologie dell’orecchio (cerume, otiti, corpi estranei, ipoacusia, al neurinoma acustico-vestibolare
  2. Malattia di Ménière
  3. Esposizione a suoni di elevato volume
  4. Stress emotivo
  5. Alcuni farmaci (acufene ototossico)
  6. Problemi dell’articolazione temporomandibolare
  7. Contratture muscolari
  8. Problemi cardiovascolari
  9. Conflitto neurovascolare
  10. Danni neurologici (ad esempio dovuti a sclerosi multipla)

Quali sono i sintomi?

L’acufene è solitamente un fenomeno soggettivo, dunque non coinvolge altri se non la persona affetta da questa patologia. In altri casi si può definire oggettivo, quando sia udibile da altre persone oltre a colui che ne soffre.

La condizione è spesso valutata clinicamente su una semplice scala da “lieve” a “catastrofico” in base agli effetti che esso comporta, come ad esempio l’interferenza con il sonno e con le normali attività quotidiane.

Diagnosi

Occorre sicuramente una buona anamnesi e una visita otorinolaringoiatrica comprensiva di esame audiometrico per capire le possibili cause ed escludere un problema otologico. In seguito, si potranno eseguire ulteriori accertamenti mirati a verificare la presenza di altre patologie.

Quali sono i trattamenti?

Generalmente il tinnito viene trattato tramite la risoluzione della patologia medica che ne è all’origine e che lo ha scatenato. Spesso la causa alla base dell’acufene rimane sconosciuta (acufene idiopatico). In questi ultimi casi il trattamento si basa sulla tecnica che mira a spegnere l’informazione sonora a livello cerebrale (habituation) a volte utilizzando apparecchi produttori di “rumori bianchi” capaci di mascherare il messaggio sonoro al cervello.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria