Bimbo di 3 mesi positivo alla cocaina: è in gravi condizioni

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Un bimbo di tre mesi, originario di Salerno, è ricoverato in gravi condizioni nell’ospedale Santobono di Napoli dopo essere risultato positivo alla cocaina.

La scoperta è stata fatta ieri, mercoledì 10 gennaio, dai medici del reparto di Pediatria dell’ospedale Ruggi di Salerno. Il piccolo, infatti, era arrivato al pronto soccorso pediatrico in gravissime condizioni. I medici sono riusciti a stabilizzarlo, disponendo il trasferimento in elisoccorso al Santobono.

Analizzando le urine è emersa la positività del piccolo alla cocaina. Stando a quanto si è appreso, la mamma sarebbe un’assuntrice di stupefacenti. Quindi, non si può escudere che la trasmissione sia avvenuta tramite l’allattamento.

Oltre alla positività alla cocaina, il bambino è affetto dalla meningite che è stata trattata, in primis, con l’uso di antibiotici, prima del trasferimento a Napoli.

Le condizioni del piccolo sono definite gravi e stazionarie. La prognosi è riservata.

Il caso è stato segnalato agli agenti della Polizia di Stato che sono al lavoro per ricostruire quanto accaduto. Pare, comunque, che la donna fosse stata già segnalata in passato ai servizi sociali per la sua tossicodipendenza e che le sarebbero stati tolti due figli.

La Procura di Salerno ha aperto un fascicolo.

Foto da DepositPhotos.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria