È morta la regina Elisabetta II, il nuovo re Carlo: “momento di grande tristezza”

di Redazione

La regina Elisabetta II, la monarca più longeva della Gran Bretagna, è morta oggi, giovedì 8 settembre, al castello di Balmoral, in Scozia. Aaveva 96 anni.

I medici della regina, poche ore prima del decesso, si erano detto preoccupati per la salute di Sua Maestà e “stava riposado comodamente” a Balmoral, sotto controllo medico. La regina Elisabetta II è morta “in pace” di pomeriggio, come comunicato da Buckingham Palace in una nota, che ha aggiunto: “Il re e la regina consorte rimarranno a Balmoral questa sera e torneranno a Londra domani”. Il re è naturalmente Carlo e la regina consorte è Camilla.

Elisabetta II è, quindi, scomparsa poco più di un anno dopo la morte del principe Filippo, all’età di 99 anni. La coppia ha vissuto insieme oltre 7 decenni e hanno avuto quattro figli: il principe Carlo, la principessa Anna, il principe Andrea e il principe Edoardo.

“La morte della mia amata madre è un momento di grande tristezza per me e per tutti i membri della mia famiglia”. Queste le prime parole di Carlo diventato re. “So che la sua morte sarà profondamente sentita in tutto il Paese, il regno, il Commonwealth e da innumerevoli persone nel mondo. È di conforto la consapevolezza dell’affetto e del rispetto provato per la regina”.

Carlo, infatti, è diventato re immediatamente dopo la morte della regina Elisabetta II, anche se la sua incoronazione ufficiale non avrà luogo per qualche tempo.

Inoltre, ora che Carlo è il nuovo re d’Inghilterra, il principe William assumerànuovi titoli, comprenso quello tradizionalmente dato all’erede al trono e cioè principe del Galles.

LEGGI ANCHE: Regina Elisabetta e il lungo matrimonio con il principe Filippo.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Una dei maltrattamenti che ha preso piede negli ultimi anni è la violenza online.  Si tratta di abusi che si verificano principalmente sui social e sulle applicazioni di messaggistica. Ma non solo: si manifesta anche nel controllo ossessivo dei computer, cellulari del proprio partner. Ci sono dei segnali chiarissimi e assolutamente da non sottovalutare. Leggi […]

3 min

Alla vigilia della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne (25 novembre), i carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno stilato un bilancio dei risultati conseguiti nel contrasto alla più odiosa forma di reato. Con i numeri, anche un video per entrare “virtualmente” nelle case dei Napoletani e, perché no, anche negli smartphone. I numeri terrificanti […]