Lutto nella TV, è morta Alessandra Valeri Manera, l’autrice delle canzoni dei cartoni animati di Cristina D’Avena

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Con i suoi programmi ha fatto sognare intere generazioni di bambini. Le sue parole sono ancora oggi ricordate da tutti. È morta a 67 anni Alessandra Valeri Manera, per oltre 20 anni responsabile della programmazione per ragazzi delle reti Mediaset e storica paroliera delle canzoni di Cristina D’Avena.

Nata a Milano nel novembre del 1956, Alessandra Valeri Manera era entrata a Mediaset nel 1980, quando si chiamava Fininvest, lasciando l’azienda soltanto nel 2001. Durante la sua carriera, è stata curatrice di alcuni dei programmi più noti, come “Bim Bum Bam” e “Ciao Ciao”, oltre a essere produttrice dei telefilm con protagonista Cristina D’Avena. Proprio dall’incontro tra le due sono nate decine di sigle indimenticabili, come “Occhi di gatto“, “L’incantevole Creamy” e “Magica Doremì”.

“Credo di avere avuto la più grande fortuna che uno possa avere. Per magia mi sono trovata seduta a una scrivania come responsabile della fascia ragazzi di Mediaset,” raccontava lei stessa parlando della sua esperienza lavorativa.

Un giorno, su di lei, Cristina D’Avena ha detto: “Alessandra Valeri Manera, responsabile della tv dei ragazzi del Biscione, mi ha scoperta creando tutta la macchina”.

La nota di cordoglio di Mediaset: “L’amministratore delegato Pier Silvio Berlusconi, il presidente Fedele Confalonieri, i dirigenti e tutti i collaboratori di Mediaset partecipano al lutto della famiglia per la scomparsa di Alessandra Valeri Manera”.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

“Condanniamo con forza i ripetuti episodi di stalking e violenza verbale, palesemente diffamatori, che sono stati perpetrati in questi giorni dal cantante Morgan ai danni dell’ex compagna Angelica Schiatti, alla quale esprimiamo vicinanza e solidarietà”. Lo ha detto la presidente del Movimento Italiano per la Gentilezza, Natalia Re, commentando la notizia degli atti diffamatori che […]