Liberata Ilaria Salis, sarà a casa per il suo 40esimo compleanno

di Gaetano Ferraro


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Ilaria Salis libera e forse già lunedì potrà tornare per festeggiare i 40 anni in Italia. Alla fine l’attivista ha avuto la meglio dopo mesi di tira e molla da parte del governo ungherese.

La gioia della famiglia Salis per la scarcerazione di Ilaria

Oggi è il giorno della grande gioia in casa Salis per la notizia della liberazione di Ilaria, ora eurodeputata di Avs, che era stata arrestata in Ungheria lo scorso 11 febbraio con l’accusa di aver fatto parte di un’associazione criminale. Dopo oltre 15 mesi di detenzione, prima in carcere e poi ai domiciliari, Ilaria è stata scarcerata questa mattina quando la polizia ungherese si è presentata nell’appartamento dove era ospitata da una famiglia italiana per rimuovere il braccialetto elettronico che le era stato applicato alla caviglia.

Il padre di Ilaria: “Vado a prenderla per festeggiare il suo compleanno”

“Sono molto contento, sto cercando di organizzare il suo rientro il più velocemente possibile” ha dichiarato il padre Roberto Salis all’ANSA. L’avvocato Gyorgy Magyar lo ha chiamato stamattina per comunicargli l’imminente scarcerazione di Ilaria. “Vado a prenderla e la porto a casa per festeggiare il suo compleanno” ha aggiunto il signor Salis.

Ilaria festeggerà i 40 anni in Italia il 17 giugno

Ilaria Salis potrà infatti tornare in Italia giusto in tempo per spegnere le 40 candeline il prossimo 17 giugno, giorno del suo compleanno. La famiglia aveva già acquistato biglietti per raggiungerla a Budapest, dove avrebbe dovuto scontare gli arresti domiciliari, ma ora potranno festeggiare tutti insieme in Italia.

L’immunità parlamentare ha permesso la scarcerazione

La richiesta di scarcerazione era stata avanzata dall’avvocato Magyar subito dopo l’elezione di Ilaria Salis al Parlamento Europeo dello scorso 26 maggio, quando ha ottenuto oltre 175mila preferenze con la lista Avs. In attesa della proclamazione ufficiale Ilaria è rimasta agli arresti domiciliari, ma l’immunità parlamentare le ha permesso ora di tornare libera.

La soddisfazione dei colleghi di Avs

“Siamo felici, finalmente potrà difendere con noi i diritti civili e sociali dei più deboli” hanno dichiarato Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni, deputati di Verdi e Sinistra. Anche le altre forze politiche e sociali italiane avevano protestato per la sua detenzione in Ungheria. Ora Ilaria Salis potrà prendere il suo posto al Parlamento Europeo tra le fila di Avs.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria