Facebook e Instagram a pagamento? Zuckerberg ci sta pensando

di Manuela Zanni

Cosa faremmo se  Facebook o Instagram o WhatsApp fossero a pagamento? La domanda non è affatto insensata se si pensa  a quanto ha rivelato il sito di informazione tecnologica The Verge,  secondo cui Mark Zuckenberg, fondatore di Meta, il “genitore” delle tre piattaforme, sta pensando a nuovi forme di ricavi e tra le ipotesi c’è quella di mettere alcune funzioni a pagamento

 

Zuckenberg chiederà un contributo agli utenti di Facebook e Instagram?

Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg

Al momento è solo un’ipotesi ma sembra che Meta abbia creato un apposito team interno di ricerca per studiare i pro e contro di una scelta rivoluzionaria per il gruppo. Ancora non è chiaro a quali tipi di servizi darebbe diritto il pagamento, ma questo sarebbe un  segnale forte che creerebbe  una netta distinzione tra utenti di serie A e di serie B nelle tre piattaforme social. 

 

Come è nata l’ipotesi

A luglio Meta ha registrato per la prima volta nella storia un calo dell’uno per cento nei ricavi e un crollo del 36 per cento dell’utile netto. Sembrerebbe che ad incidere  pesare sul bilancio negativo c’è stata soprattutto la funzione installata da Apple che permette di non far tracciare le attività dell’utente, e dunque non essere inseguito dalle pubblicità.

Facebook e Instagram in crisi?

Il calo dei ricavi per Facebook e Instagram è legato al crollo delle inserzioni, che rappresentano la quasi totalità degli introiti. Solo l’anno scorso Meta ha perso dieci miliardi di dollari. Gli investitori temono che in futuro sempre meno account saranno raggiungibili, per cui le piattaforme sarebbero soltanto comunità globali di clienti inarrivabili. Le previsioni per il futuro non sono più ottimistiche.

Marck Zuckerberg

Marck Zuckerberg

Il team cerca soluzioni alternative

“Penso che vediamo opportunità nel costruire nuovi tipi di prodotti e funzioni, tutte cose che la gente potrebbe avere voglia di pagare e essere felice di farlo”  ha affermato il vicepresidente di Meta John Hegeman dopo che all’inizio di luglio uno dei top manager di Facebook, Chris Cox, aveva messo in guardia i dipendenti dall’arrivo di “tempi molto difficili”. Facebook starebbe così  cercando di convincere gli inserzionisti di essere ancora in grado di competere con TikTok, la rivale più temuta. Ma intanto si cercano soluzioni alternative.

Quali sono le  novità che troveremo sul social

Il gruppo di ricerca studierà banalmente un “nuovo modo per fare soldi” seguendo  il progetto  New Monetization Experiences e sarà guidato da  Pratiti Raychoudhury, in passato capo del dipartimento ricerche di Meta. Whatsapp attualmente fa pagare alcuni account business dando loro la possibilità di raggiungere i clienti mentre alcuni amministratori di gruppi Facebook possono farsi pagare l’accesso a contenuti esclusivi. Instagram ha annunciato di recente che potrebbero essere inseriti contenuti per abbonati, ma al momento miliardi di utenti di Facebook, Instagram e Whatsapp hanno accesso gratuito ma siamo certi che in tanti saremo disposti a pagare per mantenere invariata la nostra vita social.

LEGGI ANCHE: Social e gioco d’azzardo, cosa possono fare i genitori per evitarlo?

 

Oltre a Meta molte piattaforme social stanno pensando di superare il confine tra account free e per abbonati. TikTok ha lanciato un programma di sottoscrizione per fare concorrenza a Twitch e YouTube: si chiama TikTok Live e permette ai “creators” di monetizzare la fedeltà dei loro fans, offrendo accessi a chat per soli abbonati e altri contenuti personalizzati. Il costo della sottoscrizione è di circa cinque dollari al mese. Snapchat ne ha lanciata uno a giugno.

LEGGI ANCHE:  Whatsapp, nascono le community: di cosa si tratta? 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

3 min

Si spengono i riflettori sulla vita di Bruno Arena che è morto all’età di 65 anni.  Attore e comico che ha fatto ridere e divertire sia in tv sia a teatro. La sua carriera si è chiusa nel 2013 a causa di un aneurisma, da allora purtroppo non ha più nè parlato nè camminato. Indimenticabili […]

5 min

Dopo la tenerissima dedica di Ginevra, la figlia di Giorgia Meloni, anche la  sorella della leader  di Fratelli d’Italia ha voluto  scrivere una dedica su Facebook per la futura presidente del Consiglio, svelando il dietro le quinte della campagna elettorale. La dedica della sorella di Giorgia Meloni Il post pubblicato su Facebook dalla sorella di […]

3 min

Giorgia Meloni ha ringraziato i suoi sostenitori con un primo discorso dal suo comitato elettorale nella notte, non appena la vittoria delle elezioni politiche è stata manifestata dalle percentuali. Poi la gioia per l’esito delle che la indica come la prossima presidente del Consiglio  è stato espresso anche sui social dove adesso ha pubblicato anche […]

4 min

Seggi elettivi, collegi elettorali, ripartizione dei seggi con il “Rosatellum”, maggioritario “secco” nei collegi uninominali e proporzionale a “liste bloccate” nei collegi plurinominali. Di seguito vi spieghiamo tutto ( o quasi) quello che c’è da sapere sulle elezioni politiche 2022. Elezioni politiche 2022: come funziona il sistema elettorale e come si vota La legge elettorale […]