Regina Elisabetta, chi si occuperà dei suoi corgi?

di Manuela Zanni

Tutti sono al corrente del grande della Regina Elisabetta II per i suoi cani corgi di cui si è presa cura in prima persona nonostante il principe Filippo “non sopportasse i loro guaiti” e avessero la (brutta) abitudine di mordere le caviglie agli ospiti poco graditi. A tal proposito alcuni ricorderanno che nel 1991 la stessa regina è stata morsa da uno di loro e che ha dovuto ricorrere a tre punti di sutura sulla mano sinistra).Ciò, tuttavia, non ha cambiato l’atteggiamento amorevole di Sua Maestà verso di loro. Adesso ci si chiede chi se ne prenderà cura.

 

Come erano trattati i corgi dalla Regina Elisabetta II

Non è da tutti ricevere un trattamento di riguardo con uno staff a loro dedicato, pasti gourmet (a volte preparati dalla stessa sovrana) e una stanza di Buckingham Palace tutta per sé, eppure  i  cani corgi erano il punto debole ( o strong a seconda dei punti di vista ) di  Sua Maestà e bastava parlare di loro  per intavolare un discorso con la certezza di attirare la sua attenzione.

regina Elisabetta e i suoi cani

regina Elisabetta e i suoi cani

Chi si occuperà dei corgi della Regina Elisabetta ?

Adesso che la regina Elisabetta non c’è più sono in tanti a chiedersi chi si occuperà dei suoi amati cani? Stando alle ultime notizie annunciate da un portavoce di Palazzo, sarà il principe Andrea, terzogenito della sovrana, a prendersi cura degli animali nel suo cottage a Windsor.

Il Principe Andrea curerà i cani della Regina Elisabetta II

Sarà il principe Andrea, considerato la “pecora nera” della famiglia reale dopo il suo coinvolgimento nel caso Epstein (in seguito al quale qualche mese fa ha perso i suoi incarichi ufficiali creando una spaccatura tra Carlo e William e le cugine Eugenia e Beatrice) a prendersi cura degli amati corgi di mamma Elisabetta. Secondo i beninformati Andrea è sempre stato il figlio preferito di Elisabetta e non sembra strano che possa avere l’onore e l’onere di prendersi cura di Muick e Sandy. Stando alle parole del portavoce del Duca di York pronunciate la scorsa sera: “i due cuccioli si trasferiranno alla Royal Lodge di Windsor”, dove il 62enne vive con la ex moglie Sarah Ferguson. Era stato proprio lui a regalare i due cani alla madre dopo la scomparsa del principe Filippo e a prometterle che se ne sarebbe occupato dopo la sua morte.

LEGGI ANCHE: Morte regina Elisabetta , ecco la nuova linea di successione

principe andrea

principe andrea

La storia di  Muick e Sandy e gli altri “cani reali”

Muick è entrato a far parte della royal family all’inizio del 2021 insieme a Fergus, un dorgi (incrocio tra un corgi e un bassotto), che morì a soli cinque mesi. A fare compagnia a Muick rimasto solo, il corgi Sandy, regalo per i 95 anni della regina da parte di Andrea e delle sue figlie, le principesse Beatrice ed Eugenia. “Sono bellissimi e molto divertenti e la regina fa spesso lunghe passeggiate con loro a Home Park”, aveva dichiarato all’epoca l’assistente personale e amica di HM, Angela Kelly. Poi c’è Candy, un altro dorgi che ancora non si sa dove si trasferirà anche se i tabloid ipotizzano che “si unirà a Muick e Sandy al Royal Lodge visto che i cani sono abituati alla reciproca compagnia”. Il quarto cane della regina, Lissy, uno splendido esemplare di cocker spaniel attualmente campione nazionale, vive con il suo allenatore Ian Openshaw e molto probabilmente non verrà spostato anche se “l’ultima parola rimane a re Carlo III“. La regina ricevette in dono per il suo diciottesimo compleanno da re Giorgio VI, il suo primo corgi chiamato Susan, che l’accompagnò anche nel suo viaggio di nozze: nel corso della sua vita ne ha allevati 30 esemplari con un albero genealogico degno della casa reale.

LEGGI ANCHE: Morte regina Elisabetta,funerali e luogo di sepoltura 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Con l’estate non siamo i soli a non sopportare le alte temperature. Anche per gli animali è lo stesso. Ma come rinfrescare i cani quando il caldo è insostenibile? Si sa che alcune razze le notano di più rispetto ad altre, ma è importante prestare attenzione al loro benessere durante i mesi estivi. Ecco tutti […]