Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Assegni familiari Inps 2018, a chi spettano e come richiederli

Società - 12 febbraio 2018

Ecco tutto quello che dovreste sapere sugli assegni familiari Inps 2018: a chi spettano, come presentare la domanda e come fare richiesta anche degli assegni arretrati. Le informazioni e le indicazioni le trovate in questo articolo!

A proposito di famiglie a basso reddito, oggi vi spieghiamo tutto sugli assegni familiari Inps 2018: a chi spettano, come richiederli e come presentare la domanda per il rilascio dell’Assegno al Nucleo Familiare ANF. Intanto è bene sapere che questi assegni familiari rilasciati dall’Inps sono destinati a famiglie con specifici limiti reddituali e verranno erogati dopo la compilazione del modulo che vi consente anche di fare richiesta degli assegni arretrati. Ecco tutto quello che dovete sapere.

Assegni familiari ANF

L’assegno nucleo familiare ANF è un tipo di agevolazione destinata alle famiglie di lavoratori dipendenti e di pensionati con un reddito inferiore ai limiti prefissati all’Inps, un valore di reddito che viene rivalutato ogni anno, quindi se in passato avevate tentato di farne richiesta ma non rientravate per reddito troppo alto, è consigliabile ricontrollare annualmente i limiti reddituali previsti.

Assegni familiari Inps 2018: a chi spettano

A poter richiedere l’assegno familiare erogato dall’Inps sono:

  • lavoratori dipendenti
  • lavoratori dipendenti agricoli
  • lavoratori domestici
  • lavoratori iscritti alla Gestione Separata
  • titolari di pensione a carico del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, dei fondi speciali ed ex ENPALS
  • titolari di prestazioni previdenziali
  • lavoratori in altre situazioni di pagamento diretto

Chi richiede l’assegno familiare deve essere cittadino italiano o dell’Unione Europea residente in Italia oppure cittadino di un altro Paese con regolare permesso di soggiorno e permanenza di lunga durata nel nostro Paese. Inoltre per poter richiedere l’assegno i componenti del nucleo familiare devono avere un reddito totale che non superi la soglia massima ISEE prevista dalla legge. Per conoscere i limiti di reddito e l’importo degli assegni familiari erogati mensilmente bisogna consultare le tabelle ufficiali sul sito dell’Inps. Ovviamente il valore dell’assegno viene calcolato in relazione al livello di reddito del nucleo familiare e al numero di componenti.

Come vengono erogati gli assegni familiari 2018

L’assegno familiare può essere erogato in due modalità: dal datore di lavoro direttamente in busta paga oppure dall’Inps nei casi in cui a beneficiarne non è un lavoratore dipendente. Dunque se controllando le tabelle sul sito dell’Inps avete diritto agli assegni familiari 2018 dovrete presentare la domanda al vostro datore di lavoro oppure direttamente all’Inps entro il 1 giungo di ogni anno.

Richiesta assegni familiari arretrati

Insieme alla domanda per gli assegni familiari correnti è possibile fare richiesta per gli assegni arretrati che verranno corrisposti entro i cinque anni successivi. Inoltre i datori di lavoro possono richiedere per ogni dipendente gli importi spettanti entro un tetto massimo di 3.000 euro.

LEGGI ANCHE:

Bonus per la casa 2018, ecco tutte le agevolazioni fiscali in arrivo

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA