Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Olimpiadi invernali 2018, ecco le più giovani atlete italiane in gara

Società - 12 febbraio 2018

Alla scoperta delle Olimpiadi invernali 2018: ecco le atlete italiane più giovani a PyeongChang. Oltre alle campionesse veterane ci sono anche tante giovani promesse, qualcuna nata addirittura nel 2000. Scopriamo insieme le atlete da tenere d'occhio!

Le Olimpiadi invernali di PyeongChang, in Corea del Sud, sono ufficialmente iniziate e gli atleti italiani in gara fanno sperare in un ricco bottino di medaglie.

Considerando gli Europei, i Mondiali e la Coppa del Mondo delle varie discipline in gara alle XXIII Olimpiadi invernali e i validi atleti che parteciperanno alla competizione, possiamo stare tranquilli e alimentare la speranza  di fare meglio rispetto a Sochi 2014, quando l’Italia non si aggiudicò nemmeno un oro ma conquistò ben otto podi.

Se Dorothea Wierer, Arianna Fontana, Nicole Gontier, Sofia Goccia, Greta Laurent e Yvonne Daldossi sono ragazze giovani ma non giovanissime per lo sport, ci sono alcune giovani promesse da conoscere che di anni ne hanno ancora meno. Ecco le più giovani atlete italiane in gara alle Olimpiadi invernali 2018 da tenere d’occhio perché potrebbero regalarci grandi soddisfazioni!

Lara Malsiner –  Salto

Classe 2000, Lara Malsiner salta da quando ha 7 anni e ha preso confidenza con le Olimpiadi ai Giochi Olimpici Giovanili, vincendo un bronzo a Lillehammer 2016.

Alex Vinatzer – Sci alpino

Giovanissima, Alex Vinatzer è nata a Bolzano nel 1999 ed è un talento esploso nel 2017: due medaglie d’oro all’European Youth Olympics Festival di Erzurum, nello slalom e nel gigante, il quarto posto in gigante ai Mondiali Junior e la convocazione per la Coppa del Mondo Senior.

Manuela Malsiner – Salto

Sorella di Lara e Jessica Malsiner, Manuela Malsiner è nata nel 1997 e nel 2017 è diventata la terza italiana a diventare campionessa iridata juniores nel salto, conquistando anche un podio in Coppa del Mondo.

Anna Comarella – Sci di fondo

Anna Comarella, veneta e classe 1997, pratica sci di fondo da quando ha 5 anni, grazie alla passione trasmessa dalla mamma, un’ex atleta. La Comarella preferisce la tecnica classica e le piste con salite impegnative.

Marta Bassino – Sci alpino

Marta Bassino ha 22 anni, è di Cuneo ed è considerata tra le sciatrici più eclettiche e di maggior prospettiva a livello nazionale ed internazionale. L’atleta unisce al talento una buona dose di simpatia e umiltà.

Lucrezia Fantelli – Freestyle

Lucrezia Fantelli è nata nel 1996 a Verona è ha lo sci e la velocità nel sangue. È una campionessa di freestyle, molto avventurosa e combattiva. Dopo un brutto infortunio nel 2012 con la rottura di tibia e perone, è tornata più convinta di prima.

Nicol Delago – Sci alpino

Classe 1996, Nicole Delago è di Bressanone e ha messo gli sci a soli 2 anni, complice la passione per lo sci che ha da subito respirato in famiglia grazie al papà Norbert e agli zii Oskar e Karla Delago, per diversi anni componenti della squadra azzurra.

Francesca Gallina – Snowboard

Originaria di Novara e classe 1996, Francesca Gallina è una promessa azzurra dello snowboard. Ha iniziato a sciare a 3 anni per poi passare a quella che è diventata la sua passione indiscussa: lo snowboard.

Lisa Vittozzi – Biathlon

Lisa Vittozzi, classe 1995, ha collezionato la sua prima impareggiabile emozione nel 2013 vincendo la prima medaglia mondiale a Obertilliach. Ambiziosa e tenace, l’atleta vuole rifarsi di quei due decimi di secondo che le hanno precluso il bronzo ai recenti Mondiali di Hochfilzen.

Sofia Belingheri – Snowboard

Classe 1995, Sofia Belingheri ha iniziato a praticare snowboard all’età di 7-8 anni sulle piste di Colere, in provincia di Bergamo. Sofia è alla sua esperienza olimpica, ma ha già un palmares di tutto rispetto.

Andrea Voetter – Slittino

Andrea Voetter è nata a Bressanone nel 1995 e gareggia  nello slittino. Ama la precisione e la velocità e il suo idolo è Armin Zoeggler, oggi suo CT. Il momento sportivo più alto della Voetter è la vittoria della medaglia d’oro ai Mondiali Junior del 2014 in Austria.

Giada Russo – Pattinaggio di figura

Classe 1995, Giada Russo si è affermata da subito nel pattinaggio nella categoria juniores vincendo gli italiani di categoria. A 15 anni ha cominciato a pattinare tra le “grandi” e per qualcuno è già l’erede di Carolina Kostner.

Sandra Robatscher – Slittino

Nata a Bolzano nel 1995, Sandra Robatscher è la nipote del grande Armin Zoeggeler con cui ha partecipato ai Giochi Olimpici di Sochi 2014 conquistando il 22° posto nel singolo.

Michela Moioli – Snowboard

Michela Moioli è nata nel 1995 ad Alzano Lombardo ed è una giovane promessa: è stata la prima azzurra a vincere la Coppa del Mondo di snowboard cross.

Evelyn Insam – Salto

Nata a Bressanone nel 1994, Evelyn Insam pratica il salto dal 2003. Si è aggiudicata la medaglia d’argento ai Mondiali Junior di Liberec nel 2013 e si è piazzata al quinto posto nella prima gara olimpica femminile disputata a Sochi 2014.

Leggi anche:

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA