Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Le curiosità che forse non sapevi su Suri Cruise, la figlia di Tom Cruise e Katie Holmes

Gossip - 4 maggio 2017 Vedi anche: Ultimi Gossip

Ecco le curiosità che forse non sapevi su Suri Cruise, la figlia di Tom Cruise e Katie Holmes, una bambina che è nata sotto ai riflettori e che sta provando a ritrovare una normalità finora sconosciuta. Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere su Suri Cruise!

Sono già passati diversi anni dalla nascita della piccola di casa Cruise e oggi Suri Cruise è più grande e bella che mai. La figlia di Tom Cruise e Katie Holmes ha da poco compiuto 11 anni e forse solo adesso inizia a vivere una vita normale, adatta ad una ragazzina della sua età.

Ricorderete, infatti, quanto fosse al centro del gossip nei primi anni della sua vita perché diventata subito una delle baby icon più celebri e imitate di Hollywood. Finalmente oggi Suri Cruise sembra essere una bambina felice e semplice, senza vizi e stravizi eccessivi a cui è stata a lungo abituata. Per conoscere meglio questa piccola celeb, proviamo a ripercorrere un po’ la sua vita scoprendo le curiosità che forse non sapevi su Suri Cruise!

Nata il 18 aprile 2006 a Santa Monica, California, ha avuto i riflettori puntati fin dalla gravidanza, minuziosamente e smielatamente documentata dai genitori step by step. Intorno al suo concepimento, alla fecondazione, all’effettiva gestazione e al parto ci sono state tantissime voci e supposizioni, tanto da rendere necessaria la pubblicazione del certificato di nascita della piccola.

Una volta nata, Suri è stata viziata dai genitori fin da subito, in particolare dal papà Tom che non ha mai voluto farle mancare nulla e darle tutto ciò che poteva. Il risultato? Ha avuto una carta di credito come regalo per il suo quarto compleanno e ha ricevuto fino al divorzio di Tom Cruise e Katie Holmes 5mila dollari a settimana come paghetta.

Ma questo è nulla, perché tra i regali di Natale di Suri Cruise che i genitori hanno messo sotto l’albero troviamo cose che noi umani non possiamo neanche immaginare. Qualche esempio? Una casa a New York da 13,5 milioni di dollari, una mini auto da corsa da 30mila dollari, un pony da oltre 100mila dollari, un vestito su misura griffato per assomigliare a una principessa delle fate e i gioielli appartenuti a Elizabeth Taylor.

Non dimentichiamo il suo ruolo di It girl che l’ha resa una delle bambine più conosciute e imitate al mondo: lo stile Suri è tra i più apprezzati da mamme e bambine di ogni dove. Il sito Surisburnbook.tumblr.com è il mezzo attraverso cui la baby Cruise si esprime, attraverso le parole di Allie Hagan, una consulente politica trentenne che veste i panni della piccola. Visto il largo seguito sul web, questa esperienza digitale è diventata un libro che, in poco tempo, è stato bestseller negli Usa.

I riflettori puntati e le mille attenzioni da parte dei media hanno reso Suri Cruise una delle baby icon più famose degli ultimi anni, lanciando trend finora mai visti. Vi ricordate le foto della piccola Suri che a tre anni cammina con i tacchi, insieme a mamma Katie, che indossa delle comode scarpe basse? Non solo scarpe con il tacco, ma anche calde pellicce fin da piccolissima, soprabiti che ancora oggi sembrano essere molto amati dalla bambina. Ma non è finita qui, perché Suri a 7 anni ha debuttato come stilista al fianco di mamma Katie, firmando un contratto di 1,5 milioni di dollari per ideare e disegnare la linea di moda Holms&Yang dedicata ai bambini.

Tra gli hobby e le passioni di Suri Cruise troviamo lo sport: se prima era appassionata di ginnastica e bicicletta, ora è passata alla danza. Pare che si diletti anche con la musica e che suoni la chitarra, dimostrando di essere molto esigente anche in questo frangente. Infatti, sembra che Suri abbia licenziato la sua insegnante di chitarra per “divergenze creative”.

Cosa possiamo augurare a una bambina che ha già avuto tutto e di più? Di ritrovare un po’ di sana normalità, tanto importante e speciale per una persona della sua età. Go Suri go!

Leggi anche:

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA