Geppi Cucciari col volto tumefatto, la conduttrice denuncia la truffa

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Geppi Cucciari è tornata a segnalare le truffe sul suo conto e contesta la piattaforma. In particolare in questi giorni la conduttrice è apparsa con il volto tumefatto. Scopriamo, di seguito, cosa è successo.

Geppi Cucciari denuncia le truffe online

Geppi Cucciari torna a parlare delle truffe online che coinvolgono i volti della televisione. La conduttrice, in onda ogni giovedì sera su Rai3 con il programma Splendida Cornice, è tornata a segnalare i tweet in circolazione che la vedono protagonista di fake news in cui il suo volto è visibilmente tumefatto, per effetto di un palese fotomontaggio.

Geppi Cucciari (Splendida Cornice)
Geppi Cucciari (Splendida Cornice)

Geppi Cucciari: ” Dicono che non vìola gli standard”

La conduttrice, che già alcune settimane fa aveva messo in guardia i suoi follower rispetto alle false notizie in circolazione sul suo conto, si interroga dunque sui sistemi di controllo della piattaforma social X, passata nei mesi scorsi nelle mani di Elon Musk. “Io mi chiedo come sia possibile questo – scrive Geppi Cucciari – Segnalo, e non solo io, e a tutti viene risposto che questo tipo di post non viola gli standard”.

Geppi Cucciari
Geppi Cucciari

Come funzionano le truffe sui social con i volti della Tv

Le truffe consistono nell’uso improprio dei volti di noti personaggi televisivi allo scopo di diffondere fake news finalizzate a sponsorizzare piattaforme di investimenti dietro le quali si nascono delle truffe. Secondo gli esperti di analisi on line in passato la maggior parte dei flussi di post-truffa riguardavano Facebook, e facevano particolare riferimento a campagne di sponsorizzazione rivolte a persone di età anagrafica medio alta, a testimonianza del fatto che queste truffe puntassero a un pubblico generalmente poco attrezzato a difendersi da fake news di questo tipo, oggi sembra che la stessa dinamica stia dilagando di recente anche sulla piattaforma ex twitter.

Nessun controllo sulle piattaforme

Come più volte sottolineato da Geppi Cucciari, il problema centrale consiste nell’assenza di controllo delle piattaforme social, che sembrano incapaci di tamponare questo tipo di fenomeni. Se ad occhio nudo e più avvezzo alla frequentazione social queste campagne di sponsorizzazione possono apparire palesemente taroccate, sono molte le persone che hanno abboccato.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria