Francesca Pascale e Paola Turci pensano all’affido o l’adozione: “Desideriamo un figlio”

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Francesca Pascale e Paola Turci desiderano allargare la famiglia, rivela il settimanale Oggi in edicola. Anche se in Italia è decisamente complicato per una coppia omosessuale. Scopriamo, di seguito, cosa ha rivelato la coppia.

Francesca Pascale e Paola Turci vogliono allargare la famiglia

Francesca Pascale e Paola Turci vogliono un figlio. Lo rivela il settimanale Oggi in edicola. Che è in grado di anticipare i dettagli del sogno che hanno l’ex fidanzata di Silvio Berlusconi e la cantante, unite civilmente dallo scorso luglio.

Paola Turci e Francesca Pascale

Paola Turci e Francesca Pascale

Francesca Pascale e Paola Turci desiderano un figlio

Francesca Pascale, 37 anni, e Paola Turci, 58, stanno vivendo un momento di grande felicità. Dopo essersi unite civilmente a luglio, il loro amore si fortifica giorno per giorno. Vivono tra un casale in Toscana e una villa sul litorale laziale. A movimentare le loro giornate ci sono anche ben 18 cagnolini, ma ora la coppia avrebbe deciso di allargare la famiglia.

Francesca Pascale e Paola Turci sognano l’affido o l’adozione

 

Francesca Pascale e Paola Turci vogliono prendere in affido o adottare un bambino, anche se in Italia la questione è decisamente complicata per coppie omosessuali. Così come aveva sottolineato anche Tiziano Ferro, recentemente. Al punto che lui e il marito Victor Allen vivono a Los Angeles dove possono essere un famiglia con i loro due bambini (un maschietto e una femminuccia) avuti da madre surrogata. E per Francesca Pascale e Paola Turci, se vogliono rimanere in Italia, il sogno sarà più difficile da realizzare. per ora, almeno.

Come si ottiene l’ adozione delle coppie omosessuali in Italia

Va detto, innanzitutto, che oggi le coppie omosessuali in Italia possono adottare. Pertanto, le cd. adozioni gay non sono più un tabù. Su questo non vi è più dubbio fin dal 2016, quando fu la Cassazione a riconoscerlo. Non c’è una legge che ammette esplicitamente l’adozione delle coppie omosessuali o della persona omosessuale. È stata la giurisprudenza, cioè i giudici italiani, a riconoscerla.

 

 

 L’adozione da parte delle coppie omosessuali equivale alle altre?

 

L’adozione consentita alle coppie omosex è un tipo particolare di adozione. Questa adozione viene chiamata ‘adozione in casi particolari‘. Essa non differisce molto dall’adozione piena, quella cioè consentita solo ai coniugi. Anzi, le differenze sono irrilevanti all’atto pratico. La sola differenza è che l’adozione piena fa venir meno ogni rapporto del bambino con la famiglia d’origine. Invece, l’adozione in casi particolari non recide i legami con la famiglia d’origine. Questo effetto è irrilevante nel caso in cui ad essere adottato sia il figlio del partner. In passato, vi era anche un’altra differenza e cioè l’adottante non era erede del figlio.

Quali sono le condizioni per ottenere l’adozione?

Non ci sono condizioni particolari. Occorre soltanto:

il consenso del genitore del minore:
– il genitore che lo ha partorito
– il genitore che lo ha avuto tramite una maternità surrogata
– il genitore che lo ha avuto tramite una fecondazione assistita
l’esistenza di un rapporto continuativo e stabile tra genitore sociale e minore (vita insieme, progetto di cura, mantenimento e accudimento del bambino da parte dell’adottante).

Francesca Pascale e Paola Turci (da Instagram).

Francesca Pascale e Paola Turci (da Instagram).

LEGGI ANCHE: Tiziano Ferro e le adozioni in Italia: deve cambiare tutto

Come si richiede l’adozione

Il partner della coppia omosessuale che intende adottare il figlio dell’altro/a deve presentare domanda al Tribunale per i Minorenni del luogo di residenza abituale del minore. E’ consigliabile affidarsi ad avvocati competenti e preparati. Questo perchè l’avvocato saprà confezionare un ricorso con tutte le carte in regola.
L’avvocato predisporrà una istanza utilizzando gli argomenti utili. L’ istanza dovrà contenere anche il richiamo alle norme di legge che regolano il caso concreto.
LEGGI ANCHE: Si all’adozione e al doppio cognome per una coppia gay

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

La stagione televisiva volge al termine, ma già ora sono iniziati i lavori in vista della nuova edizione di “Temptation Island”, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate, che non mancherà di fare discutere anche nei mesi successivi (il caso di Mirko e Perla insegna). Spesso nel cast del reality si ritrovano spesso personaggi già noti, […]