Serena Bortone, parole al veleno nell’ultima puntata di “Che sarà”: cos’è successo?

di Gaetano Ferraro


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Con un discorso intriso di commozione e amarezza, Serena Bortone ha chiuso l’ultima puntata stagionale di “Che sarà”, il programma da lei condotto su Rai3, con parole che suonano come un addio all’azienda dopo mesi turbolenti.

Un emozionante ringraziamento alla squadra di “Che sarà”

“Questa è l’ultima puntata, io voglio ringraziare tutti…” ha esordito la Bortone, prima di menzionare uno ad uno i collaboratori del programma, dalle autrici alla troupe tecnica. Poi, in un crescendo di pathos, l’omaggio all’azienda: “Sono stata onorata di lavorare con voi in questa nostra grande azienda di servizio pubblico”. Frasi che, pronunciate con la voce rotta dall’emozione, sembrano preludere a un addio: Bortone saluta il pubblico, lo ringrazia per l’affetto e il sostegno anche negli ultimi mesi, durante i quali gli ascolti del programma sono addirittura cresciuti.

Un futuro incerto per Serena Bortone e “Che sarà”

L’ultimo “buon vento” suona come un augurio per un nuovo capitolo professionale lontano dalla Rai. Del resto, il futuro di “Che sarà” è quantomai incerto e anche la Bortone sembra destinata a lasciare Viale Mazzini dopo le note vicende degli ultimi mesi. Tutto è iniziato alcuni mesi fa con la discussa intervista ad Antonio Scurati, poi sfociata in una forma di autocensura che ha scatenato l’ira dell’opinionista; ne è seguito un provvedimento disciplinare, con la sospensione del programma, e le dure parole dell’ad Rai Roberto Sergio, secondo cui la Bortone “doveva essere licenziata”.

Un finale di stagione dal retrogusto amaro

Un finale di stagione quindi dal retrogusto amaro per Bortone, probabilmente l’ultima alla guida di “Che sarà” e forse in generale ai microfoni di Rai3. Un discorso di commiato, intriso di gratitudine per l’azienda ma anche di malcelata delusione, che lascia presagire un prossimo divorzio.I sempre più frequenti attacchi alla linea editoriale Rai, in effetti, rendono difficile immaginare una riconferma per la conduttrice, nonostante gli ascolti in crescita. Le sue parole, che hanno il sapore della resa, suonano come un addio alla Rai dopo una turbolenta stagione televisiva.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria