La vendetta di Lucio Presta: “Smaschero Amadeus, ecco la verità sul suo tradimento”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Lucio Presta, noto manager televisivo, in un’intervista rilasciata a Il Giornale ha rivelato diversi retroscena finora inediti che hanno portato alla brusca rottura del suo rapporto di lavoro e di amicizia con il presentatore Amadeus. I due hanno collaborato a stretto contatto per diversi anni, soprattutto in occasione del Festival di Sanremo, di cui Presta rivendica di aver curato ogni minimo dettaglio al fianco di Amadeus. Il manager racconta: “Il primo Festival fatto insieme è stato un capolavoro di complicità. Amadeus non sapeva neanche da dove si potesse iniziare a formulare un regolamento e ciò che ne consegue. Ho trascorso alcuni giorni con lui in Spagna per scrivere interamente il regolamento che poi lui ha portato in Rai come opera sua”.

Il ruolo di Lucio Presta nella scelta delle vallette

Presta racconta anche di aver suggerito la scelta di tutte le vallette che hanno affiancato Amadeus nelle varie edizioni del Festival: “Molte delle donne che avete visto sul palco dell’Ariston, Amadeus non le conosceva. Per esempio Rula Jebreal. La scelta è nata durante le cene a casa mia”. Il manager rivela inoltre di aver preparato meticolosamente anche le risposte alle domande dei giornalisti che Amadeus avrebbe poi ripetuto pedissequamente.

La rottura del rapporto tra Lucio Presta e Amadeus

Ma l’idillio tra i due si sarebbe incrinato con l’organizzazione del quinto Festival targato Amadeus. Il presentatore avrebbe iniziato a rifiutare ogni proposta di Presta, che racconta: “Mi accorsi che qualcosa non andava, Ama diceva sempre no. Chiesi un incontro con lui ma mi rispose che era troppo impegnato”. La rottura definitiva sarebbe quindi arrivata quando Amadeus avrebbe preteso un compenso come direttore artistico per il programma “Arena Suzuki” prodotto dalla società di Presta, contro il regolamento Rai. Dopo un rifiuto iniziale, il figlio di Presta avrebbe ceduto riconoscendo 90 mila euro ad Amadeus, che però avrebbe dovuto condividere i diritti del format con la Rai.

Le accuse di Lucio Presta

Presta racconta con amarezza: “Amadeus mi ha poi comunicato che voleva interrompere subito il rapporto con me perché la mia presenza a Sanremo lo avrebbe messo a disagio”. Inizialmente il presentatore aveva assicurato che avrebbe rispettato il contratto fino ad agosto 2024, salvo poi fare marcia indietro comunicando che avrebbe pagato solo fino a dicembre 2022. Altra polemica sollevata da Presta riguarda la discussa ospitata di John Travolta all’ultimo Festival, legata ad un compenso da parte di uno sponsor. Inizialmente contrario, Amadeus avrebbe poi accettato la proposta unattraverso l’autore Alessio De Stefani, secondo Presta all’insaputa del manager.La lunga intervista di Presta si conclude con l’amaro sfogo: “È tempo di dire chi sono le persone e come si sono svolti i fatti. Ho visto tante facce piene di maschere”.

La reazione del Codacons

Ora che Lucio Presta ha dato la sua versione sul divorzio da Amadeus a ridosso dell’inizio dell’ultimo Festival di Sanremo del conduttore prima dell’addio alla Rai e il passaggio a Discovery, anche il Codacons si muove per fare luce su quanto dichiarato dal suo ex agente. Lo spiega ad Adnkronos il presidente Carlo rienzi, che annuncia di aver presentato un esposto alla Commissione di Vigilanza Rai e all’Autorità Anticorruzione «affinché verifichino la veridicità delle dichiarazioni del manager e accertino, nell’esclusivo interesse degli utenti Rai, eventuali violazioni delle disposizioni in essere, adottando i provvedimenti del caso».

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Beatrice Luzzi nelle ultime settimane si era notevolmente riavvicinata a Giuseppe Garibaldi, confermando i passi avanti nel loro rapporto che c’erano stati nell’ultimo periodo trascorso insieme nella ‘Casa’ del “Grande Fratello“. Lei era stata certamente più cauta in merito all’evoluzione della situazione, ribadendo ancora una volta quanto le loro vite siano diverse e difficili da […]