Belve, Simona Ventura e l’aborto da giovane: “Ci penso sempre”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Simona Ventura, ospite a Belve, stasera su Raidue in prima serata, fa chiarezza sulla voce che l’ha rincorsa per anni sul suo presunto uso di droghe.

Una maldicenza che la “costrinse per molto tempo a farsi il test del capello” pur di dimostrare di essere pulita. Quando la Fagnani chiede: “è vero che ha girato molto forte questa voce. Lei come se lo spiega?”, la Ventura risponde, senza esitazioni: “Era girata da persone che volevano farla girare e la voce eh, non la droga. E poi ho capito perché”.

L’aborto da giovanissima

L’intervista lascia poi spazio al racconto della decisione di abortire giovanissima.

Quando la Fagnani chiede se, tornando indietro, rifarebbe la stessa scelta, Simona dichiara: “Non lo so ma non passa giorno della mia vita che non ci sia un pensiero per questo bambino mai nato”.

E quando Fagnani chiede se il padre del bambino all’epoca avesse mai saputo di quella gravidanza, la Ventura confessa: “No, non l’ha mai saputo”.

In un altro passaggio del faccia a faccia, c’è modo di fare raccontare un divertente gossip, quello sul presunto flirt con Adriano Galliani: “Era il mio capo a Mediaset. Un giorno in una sala trucco, dove c’era anche la sua ex moglie, Daniela, una truccatrice disse ‘sta con quella… Simona Ventura, sbagliando nome. Da lì si è propagata la bomba, ero l’ultima dello scaffale, ma dal giorno alla notte…”.

“Tappeti rossi”, ironizza Fagnani e Ventura chiosa “eh… vado a mensa, dieci tavoli che mi chiamavamo, Simona c’è posto… a un certo più dicevo no, più era sì, quindi, alla fine ho lasciato andare e mi faceva anche piacere”.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria