Potassio e Magnesio: cosa sono e dove trovarli

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Se vi sentite insolitamente stanchi e questa sensazione non sembra volersene andare, è il caso di farvi un’idea della vostra situazione di salute, ad esempio facendo attenzione all’alimentazione per essere sicuri di assumere tutto ciò di cui avete bisogno. Tra questi, sicuramente spiccano i sali minerali come il magnesio e il potassio, di cui scopriamo tutto in questo articolo.

Cosa sono Magnesio e Potassio

Se ne sente parlare spesso nel corso della vita, oppure si legge qualcosa a riguardo sui libri di scienze a scuola, ma non è sempre chiaro cosa siano i sali minerali, nello specifico il potassio e il magnesio.

Il potassio svolge diversi compiti nell’organismo, tra cui regolare l’eccitabilità neuromuscolare, il ritmo del cuore, la ritenzione idrica e l’equilibrio acido-base. Se tramite la nostra alimentazione assumiamo livelli di potassio a sufficienza, questo aiuterà a non assumere troppo sodio e tenere sotto controllo la pressione arteriosa.

Invece, il magnesio è essenziale per costituire più di 300 enzimi presenti nell’uomo, ma è utile anche per la biochimica dei vari acidi nucleici (ad esempio, il più conosciuto, il DNA) e come il potassio ha un ruolo nell’eccitabilità delle membrane muscolari e nervose.

Dove trovare Magnesio e Potassio

La prima fonte di potassio e magnesio a cui fare riferimento è ovviamente il cibo, come per qualunque altra vitamina o sostanza essenziale per il nostro corpo.

Per quanto riguarda il potassio, può essere trovato:

  • in tutte le verdure, tra cui quelle a foglia verde (bietola, spinaci, lattuga, radicchio e rucola), a radice (es. le carote), a fusto (come il sedano), a frutto (zucchine, pomodori, cetrioli e melanzane) e a fiore (carciofi, cavolfiori e broccoli);
  • nella frutta dal sapore acido e dolce, come le mele, gli agrumi, le pere, albicocche, pesche e melone.

Se invece volete sapere dove è possibile trovare magnesio in abbondanza:

  • come per il potassio, negli ortaggi a foglia verde;
  • nei legumi, ad esempio i ceci e le lenticchie, ma anche fagioli e fave;
  • nei semi oleosi, ossia nella frutta secca come le noci, nocciole, mandorle;
  • nei cereali integrali, in particolare quelli in cui l’embrione o germe si mantiene, ad esempio il segale, l’avena, il frumento, l’orzo e il riso.

Nonostante la lista di cibi sia lunga per entrambe le sostanze, è molto più semplice assumere la giusta quantità di potassio dato che è presente in abbondanza nel cibo, mentre il magnesio è un minerale presente in piccole quantità.

In caso la vostra alimentazione non ve lo permetta o abbiate bisogno di un’ulteriore fonte di potassio e magnesio perché fate molto sport e dovete reintegrare i sali minerali persi sudando, la cosa migliore da fare è affidarsi agli integratori appositi che contengono entrambi questi minerali. Ne esistono molti, tra cui il Polase, anche in versione Plus per gli sportivi o chi necessita di un’extra-dose per combattere la stanchezza. Se vi steste chiedendo quando è meglio assumere una busta di Polase Plus, la risposta è massimo due volte al giorno, una bustina per volta.

Sintomi carenza Potassio e Magnesio

Per tutti gli individui è importante assumere la giusta dose di magnesio e potassio, che sia attraverso il cibo, gli integratori o una combinazione di entrambi. Infatti, sono essenziali per il corpo umano e per il suo corretto funzionamento, ma anche per non andare incontro ad una carenza. In caso aveste il dubbio di avere una carenza di almeno uno di questi due minerali, sappiate che questi elencati di seguito sono i sintomi principali:

  • Stanchezza cronica: una sensazione di forte spossatezza incontrollabile che non passa mai;
  • Situazioni di stitichezza;
  • Per quanto riguarda la psiche, sintomi della depressione;
  • Mal di testa frequenti;
  • Insonnia;
  • Condizione di debolezza muscolare insolita e generalizzata;
  • Nervosismo immotivato o esagerato;
  • Edemi alle estremità del corpo, come le caviglie e piedi gonfi;
  • Difficoltà respiratorie di qualsiasi tipo.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il problema dello smog sta diventando sempre più drammatico con sforamenti continui dei livelli consentiti di Pm10 e Pm2,5 nelle principali città italiane. A rischio non c’è solo l’ambiente, ma anche la nostra stessa salute. Ecco perché è importante seguire una serie di buone pratiche che possono aiutare a tutelarsi e ridurre l’esposizione al pericoloso […]

Qualsiasi prestazione sportiva deve essere accompagnata non solo da un’adeguata preparazione atletica, ma anche da un attento lavoro di psicologia, capace di potenziare la concentrazione sotto stress e la costanza durante l’allenamento. Esistono tante tecniche che i professionisti dello sport utilizzano e che possono tornare utili nella vita di tutti i giorni. Scopriamo sette strategie […]

Oggi c’è una nuova speranza per i giovani affetti dalla malattia di Crohn. Una dieta mirata potrebbe, infatti, portare alla remissione della patologia infiammatoria dell’intestino tenue e del colon, anche nei casi più gravi. La sperimentazione, condotta dal reparto di gastroenterologia pediatrica dell’Azienda ospedaliero universitaria Meyer Irccs di Firenze ha ottenuto risultati sorprendenti, aprendo la […]

A Firenze si sono registrati 11 casi di persone risultate positive al vaiolo delle scimmie, dopo una serata trascorsa in discoteca. Secondo le dichiarazioni di Renzo Berti, direttore del dipartimento di prevenzione dell‘Asl Toscana centro, riportate dall’ANSA, si tratta di uomini giovani, eccezion fatta per una persona di mezza età. L’infezione sarebbe stata causata con […]

La recente lettera della Società psicoanalitica italiana inviata al Ministro della Salute Orazio Schillaci, in cui si esprimeva una certa preoccupazione riguardo all’uso di farmaci per la disforia di genere in adolescenza, ha scatenato un acceso dibattito sui giornali. L’argomento in realtà non è nuovo, già nel 2018 se ne era parlato con riferimento al […]