Tutti i rimedi naturali contro i dolori mestruali: erbe, cibi e piante mediche per curarsi senza farmaci

di cinziaR

Utilizza camomilla, achillea, melissa, agnocasto ed altri rimedi per alleviare i dolori mestruali

Con il termine dismenorrea s’intende il dolore mestruale. In prossimità del flusso mestruale le variazioni neuroendocrine possono scatenare molteplici sintomi quali:

  • gonfiore,
  • dolore pelvico contrazioni uterine,
  • stanchezza,
  • tensione,
  • irritabilità,
  • cefalea,
  • cali di energia,
  • depressione,
  • sbalzi di umore,
  • tensione e dolorabilità al seno,
  • variazioni del peso corporeo,
  • cambiamento nel desiderio sessuale,
  • alterazioni nel comportamento alimentare con aumento della fame e desiderio di cibi dolci,
  • minor capacità di concentrazione e memoria ecc..

Le spiegazioni possono essere diverse, oltre alle fluttuazioni ormonali estro-progestiniche che possono provocare una diminuzione della sintesi di serotonina con conseguente alterazione dell’umore, si possono dare anche spiegazioni psicosomatiche che fanno riferimento a conflitti con la propria femminilità, la maternità, al fatto di non essere comprese dal proprio compagno o a vissuti traumatici rispetto alla propria corporeità.
L’alimentazione come sempre gioca un ruolo importante, un’alimentazione prevalentemente vegetariana è anche associata a un miglior rapporto fra estrogeni e progesterone. L’efficacia delle proteine vegetali deriva dalla presenza in esse di fitoestrogeni, sostanze con struttura molto simile agli estrogeni femminili, li troviamo non solo nella soia, ma anche in lenticchie, fagioli, piselli, grano saraceno, cavoletti di Bruxell, olio di oliva e girasole, semi di lino, sesamo, carote, aglio, cipolla, mele, pere. Poiché i fitoestrogeni vengono assorbiti dall’intestino tenue e il loro assorbimento è influenzato dalla velocità di transito intestinale, dal PH locale e dalla flora batterica intestinale risulta essere di fondamentale importanza un’efficace funzione intestinale e la presenza di una corretta flora batterica intestinale.

E’ consigliabile anche assumere cibi che contengono elementi quali Magnesio, Zinco e vit. B6, i cui livelli organici sono molto importanti e che troviamo in : cereali integrali, semi girasole, miglio, verdure verdi, alghe, carrube, cacao, soia.

Dal punto di vista energetico nelle donne che soffrono di questa patologia si può parlare di energia femminile spesso bloccata a causa del prevalere di aspetti maschili, o soffocata dalla presenza di alcune paure o credenze.

In quest’ottica le proteine, soprattutto quelle di origine animale, e ancor più la carne rossa accentuano l’aggressività e attivano lo yang, il maschile, con modifiche dell’assetto endocrino generale. Pertanto le donne hanno meno bisogno delle proteine rispetto agli uomini e più di frutta e zuppe.

Inoltre andrebbero evitati a partire dalla settimana che precede il ciclo zucchero raffinato, snack e cibi particolarmente piccanti.

Vediamo ora alcuni rimedi che si possono utilizzare nella fase acuta, sempre escludendo la presenza di patologie o anomalie strutturali che renderebbero inadeguato qualsiasi rimedio.

  • Camomilla: indicata in caso di dolore non troppo forte e quando a livello gastroenterico c’è un rallentamento dell’attività digestiva, senso di pesantezza, gonfiore, stipsi, in particolare nei giorni che precedono l’inizio del ciclo. A livello di testa si ha un senso di stanchezza generalizzata e conseguente irritabilità. Si può assumere sotto forma di infuso di capolini di camomilla,( 2 cucchiaini per tazza) mettendoli in una tazza e ricoprendoli con acqua bollente, dopo averli lasciati in infusione dai 5 ai 20 min, si filtra e si beve.
  • Achillea : ha proprietà antinfiammatorie, antispastiche però la sua azione è più spostata verso l’apparato digerente che verso la testa. Si può prendere sempre sotto forma di infuso, preparato come descritto sopra.
  • Melissa: si utilizza nel caso in cui la sintomatologia sia più violenta fino a diventare invalidante, la nausea può sfociare in vomito e la cefalea ha caratteristiche di vera e propria emicrania. Ha varie proprietà, ansiolitiche ,antidepressive, antinfiammatorie, regola la funzionalità intestinale. Assumere sotto forma di infuso.
  • Agnocasto: indicato in caso di sindromi premestruali dominate dagli estrogeni e quindi con ritenzione idrica ed acne mensile. Può essere assunto in infuso.

La maggior parte dei rimedi sopra descritto possono essere assunti anche sotto forma di T.M. (tintura madre)..
A uno dei rimedi sopra descritti, utili per alleviare la sintomatologia del periodo premestruale, si possono aggiungere due rimedi che vanno a riarmonizzare la comunicazione endocrina di tutti gli organi implicati nel ciclo femminile e sono:

  • Lampone macerato glicerico (MG)
  • Fico macerato glicerico (MG)

Sarebbe bene associare anche una cura a base di oligoelementi quali:
Mn-Co (manganese-cobalto), Mg (magnesio), Zn-Cu (zinco-rame), le fiale vanno prese a rotazione al mattino.

 

Dott.ssa Claudia Pelagi
Naturopata ed Analista Bioenergetico
Web: www.naturopatapelagi.it
Facebook: Naturopatia e dintorni della naturopata Claudia Pelagi
Studio di Cremona, P.zza Roma 35 – Studio di Parma c/o centro Kairos, Via F. Occhialini 4

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

3 min

Il suicidio è la dodicesima causa di morte nel mondo. A livello mondiale si colloca fra le tre principali cause di morte per le persone di età compresa tra i 15-44 anni, insieme agli incidenti stradali e alle malattie cardiovascolari. Questo termine comprende più sfaccettature del darsi la morte. A volte si verifica senza che noi […]

2 min

Spesso russare non dipende totalmente da noi. Si tratta di un disturbo del sonno che consiste nell’emissione di un suono roco e fastidioso, di intensità variabile, durante il sonno. Questo ovviamente può generare fastidio per chi ci sta intorno e imbarazzo per chi russa. Ma con qualche piccolo accorgimento, il tutto può migliorare.  In genere, il […]

2 min

Una persona bipolare è affetta da una patologia abbastanza seria e invalidante. E’ necessario consultarsi con uno specialista dal momento che i soggetti bipolari spesso sono inconsapevoli. Solitamente le fasi depressive vengono alternate da fasi maniacali. Il comportamento cambia radicalmente, dall’iperattività allo stato catatonico nel peggiore dei casi. Impulsività, inconcludenza sono tipiche. Non si sanno […]

2 min

Veronica Pivetti ha rivelato di aver affrontato un periodo estremamente buio per lei. Al Corriere della Sera l’attrice ha rivelato che la depressione le sarebbe iniziata a causa di alcuni farmaci sbagliati per la tiroide e ha anche ammesso: “La depressione mi è venuta a causa di un problema alla tiroide: sono stata curata male, […]

4 min

Lo stress è uno dei nostri peggiori nemici. E’ importante salvaguardare la propria salute mentale e raggiungere la stabilità necessaria che vi permetta di portare avanti le vostre attività quotidiane. Lo stress provoca o accelera molte malattie, per questo è importante tenerlo sotto controllo. Ecco dei consigli perfetti per tenere sotto controllo lo stress. Cosa succede […]