Incinta di un bambino, ne concepisce un altro nella stessa gravidanza

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Erano felicissimi. Dopo più di un anno di tentativi infruttuosi, Rebecca Roberts, 39 anni, e il suo compagno Rhys Weaver, 43 anni, hanno appreso che diventeranno genitori.

“Ricordo che ero così felice dopo la prima ecografia”, ha detto al Washington Post la giovane donna, che vive nella contea di Wiltshire, in Inghilterra. L’ostetrico, che ha eseguito il test, ha prima detto ai due britannici che aspettavano un solo figlio.

Pochi mesi dopo, però, lo specialista è rimasto sbalordita. Durante la terza ecografia, si è accorto che nell’utero della futura mamma erano presenti due feti. “Ho pensato che fosse successo qualcosa di terribile. L’ecografista mi ha guardato e ha detto: ‘Sai che stai per avere due gemelli?'”, ha raccontato la donna. A quanto pare, i due bambini sono stati concepiti a tre settimane di distanza.

David Wallker, ostetrico-ginecologo (presso il Royal United Hospital di Bath) di Rebecca Roberts, ha affermato di non aver mai sperimentato prima questa doppia gestazione. Ha detto al quotidiano americano di avere avuto problemi a vedere l’altro feto durante gli ultrasuoni. “Eravamo preoccupati perché il secondo gemello era molto più piccolo. È stato solo facendo scansioni regolari e vedendo che il tasso di crescita era costantemente indietro di tre settimane che ci siamo resi conto di quanto stava succedendo “, ha spiegato.

Si tratta di un fenomeno raro. “L’ovulazione non si è fermata. Un altro ovulo è stato rilasciato circa tre o quattro settimane dopo il primo e ha avuto un successo miracoloso nella fecondazione e nell’impianto nel suo utero”, ha detto il dott. Wallker.

Secondo uno studio pubblicato nel 2008 sull’European Journal of Obstetrics & Gynecology and Reproductive Biology, nel mondo sono stati segnalati solo dieci casi di superfetazione.

Come spiegare questo fenomeno? Secondo lo specialista, all’origine di questa superfetazione non è conseguenza della cura adottata dal britannico per stimolare l’ovulazione e combattere l’infertilità. “Non ha rilasciato due ovuli contemporaneamente, cosa che normalmente fa il farmaco. Non abbiamo modo di dimostrare questa superfetazione”, ha aggiunto.

Poche settimane dopo questa scoperta, l’inglese ha dato alla luce i due bambini con taglio cesareo. I bambini sono nati sani uno dopo l’altro. Noah, che pesava 2,09 kg, è arrivato per primo. Due minuti dopo è stato il turno di Rosalie, del peso di 1,2 kg.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il bicarbonato è un ingrediente molto versatile utilizzato non solo per digerire, ma anche come dentifricio, alleato di bellezza per rendere luminosi i capelli, come scrub per il viso e la pelle, per il trattamento dell’acne e come detergente naturale. Nonostante i suoi molteplici usi e gli effetti benefici per la salute, bisogna stare molto […]

Il tumore al colon è senza dubbio uno dei tumori più insidiosi, noto per la sua natura subdola e la sua inclinazione a manifestarsi in tarda età, anche se sta cominciando a destare preoccupazioni anche tra i giovani. In base ai dati forniti dall’AIRC questo tumore rappresenta il 10% dei tumori diagnosticati a livello globale, […]

Torna la primavera e come sempre tornano le prime allergie di stagione. A soffrirne sarebbe circa un quarto della popolazione e i numeri sarebbero in costante aumento, soprattutto nei Paesi occidentali e industrializzati. Le allergie primaverili colpiscono anche gli adulti che prima non ne hanno mai sofferto. Ma quali sono le più comuni allergie di […]

Tutti almeno una volta nella vita hanno sentito parlare di colesterolo, uno degli indicatori più importanti della nostra salute da tenere sempre sotto controllo. Capita spesso che per ridurlo siano utilizzati dei farmaci di origine naturale, ma il piùù delle volte sarebbe sufficiente intervenire con un’apposita dieta consumando alimenti in grado di ridurre gli accumuli […]