Masturbazione femminile: anche le donne amano l’autoerotismo

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La masturbazione è qualcosa che molte donne ammettono con difficoltà. Ed è così anche se da una vasta inchiesta effettuata è risultato che più del 60% delle donne intervistate ha praticato per qualche tempo la masturbazione e che quasi il 70 per cento di quelle sposate ha continuato a farlo. Per molte di esse l’auto stimolazione non è solo un surrogato del coito, ma un aspetto duraturo della loro vita sessuale.

Benché non esista alcun motivo razionale che induca ad avvertire un senso di colpa o di vergogna nei confronti della masturbazione (le convinzioni tipiche di un secolo fa sui danni fisici o psicologici dell’autoerotismo sono oggi avallate), molte donne soffrono ancora per questi sentimenti. Certe donne poi non hanno, in vita loro, mai provata la masturbazione frenate da dissuasione da parte dei genitori e da credenze etiche o religiose. Sono proprio queste donne ad avere difficoltà di orgasmo. Esse infatti non conoscono i vantaggi dell’autoerotismo, altrimenti lo praticherebbero. Altre poi lo praticherebbero più frequentemente anche quando hanno un partner fisso.

Questi i maggior vantaggi:

  • L’autoerotismo è il mezzo più facile per scoprire i tipi più efficaci di stimolazione. Quando si sa come dare piacere a sé, è possibile indicare al proprio compagno come dare piacere.
  • E’ un mezzo sicuro per imparare come raggiungere l’orgasmo. Soltanto pochissime donne che si masturbano non riescono a ottenerlo in questo modo.
  • Sia che si abbia un compagno o che si viva da sole, sia che si desideri fare all’amore quando lo desidera anche il compagno e con la stessa frequenza, è possibile mantenere la propria vitalità sessuale e allentare la tensione mediante una sana masturbazione.

Imparare a masturbarsi è più importante per la donna che per l’uomo, visto che sono poche le donne che lo fanno spontaneamente. Gli uomini, fin dalla pubertà, di solito si masturbano per divertimento. Tante donne se lo fanno solitamente smettono quando trovano un partner fisso. Pensano che non ci sia più bisogno.

Inoltre è proprio durante la masturbazione che vanno suscitate determinate fantasie erotiche, anche ardite, per incentivare il proprio piacere solitario. Ad una madre che sorprenda sua figlia masturbarsi i sessuologi solitamente consigliano di dirle di rallegrarsi e di essere felice, perché la figlia sta imparando un’arte. E se è preoccupata a causa di vecchie superstizioni, non lo dia a vedere per non influenzarla in alcun modo. Le dica che sta imparando qualcosa di cui godrà per tutta la vita, un modo adulto di fare l’amore ed il solo per imparare le reazioni del corpo Infine una coppia non dovrebbe soltanto masturbarsi reciprocamente, ma guardarsi durante la masturbazione ‑ sia per eccitarsi che per imparare.

Professor Paolo Zucconi, psicoterapeuta e sessuologo clinico comportamentale, psicologo legale a Udine

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

In uno studio condotto dall’UC Berkeley, dalla Columbia University e da altre istituzioni, i ricercatori hanno scoperto che diverse marche importanti di tamponi contengono livelli tossici di metalli. I risultati dello studio I ricercatori hanno acquistato tamponi da grandi marchi dell’UE, del Regno Unito e degli Stati Uniti, secondo un comunicato stampa dell’UC Berkeley Public […]

Per molte donne, la fase premestruale è un periodo associato a fastidiosi sintomi come gonfiore, crampi, sbalzi d’umore e irritabilità. Se anche tu soffri di questi disturbi, ti interesserà sapere che non sei sola e che esistono diversi rimedi naturali per aiutarti ad alleviarli e a vivere questo momento con più serenità. In questo articolo, […]

Photo by Kamaji Ogino La detersione del viso è il primo, fondamentale passaggio per una skincare routine efficace, sia per rimuovere il trucco sia per liberare la pelle dalle impurità accumulate durante la giornata. Scegliere il prodotto giusto, però, può essere un’impresa: come orientarsi tra le diverse tipologie di detergenti disponibili? Tra i numerosi prodotti […]

Perdere peso sì ma a quale prezzo? Un team di ricerca statunitense ha scoperto un’inquietante associazione tra l’uso della semaglutide, un noto farmaco per perdere peso, e un rischio superiore di neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica (NAION), una grave malattia oculare che può sfociare nella cecità improvvisa. Anche se i risultati devono ancora essere […]