Le buone azioni sono contagiose

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Gentilezza, generosità e cooperazione si diffondono con facilità, quindi se ognuno di noi, in prima persona fa qualcosa di buono, si possono davvero cambiare le cose.

Una ricerca condotta parallelamente dalla University of California a San Diego e dall’ateneo di Harvard ha confermato che le buone azioni fatte in modo del tutto spontaneo, induce le altre persone a fare la stessa cosa.

I due responsabili della ricerca, James Fowler, dell’UC San Diego, e Nicholas Christakis di Harvard hanno anche scritto un libro a quattro mani dal titolo “Connected: The Surprising Power of Our Social Networks and How Thet Shape Our Lives” in cui hanno spiegato come le buone azioni portino irrimediabilmente ad altre buone azioni.

La ricerca è stata effettuata su un gruppo di volontari ai quali sono stati dati dei soldi, questi potevano scegliere di usarli per giocare oppure cederli a qualche loro compagno di gioco. E’ stato notato che chi era stato aiutato, a sua volta, era molto propenso ad aiutare, la gentilezza di è propagata a macchia d’olio tra perfetti sconosciuti.

Fowler dichiara: “Benchè questa moltiplicazione nel mondo reale potrebbe essere più o meno elevata rispetto a quanto abbiamo verificato in laboratorio personalmente è molto eccitante apprendere che la gentilezza si diffonde fino a persone che non conosco e non ho mai incontrato“.

Ogni nostra buona azione quindi, non resta fine a se stessa, ma in qualche modo continua a moltiplicarsi.

Foto da:
i.ehow.com
kameronlombard.files.wordpress.com
www.urbanmoms.ca
www.cayafellowship.com
www.inspiration-for-singles.com

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il problema dello smog sta diventando sempre più drammatico con sforamenti continui dei livelli consentiti di Pm10 e Pm2,5 nelle principali città italiane. A rischio non c’è solo l’ambiente, ma anche la nostra stessa salute. Ecco perché è importante seguire una serie di buone pratiche che possono aiutare a tutelarsi e ridurre l’esposizione al pericoloso […]

Oggi c’è una nuova speranza per i giovani affetti dalla malattia di Crohn. Una dieta mirata potrebbe, infatti, portare alla remissione della patologia infiammatoria dell’intestino tenue e del colon, anche nei casi più gravi. La sperimentazione, condotta dal reparto di gastroenterologia pediatrica dell’Azienda ospedaliero universitaria Meyer Irccs di Firenze ha ottenuto risultati sorprendenti, aprendo la […]

A Firenze si sono registrati 11 casi di persone risultate positive al vaiolo delle scimmie, dopo una serata trascorsa in discoteca. Secondo le dichiarazioni di Renzo Berti, direttore del dipartimento di prevenzione dell‘Asl Toscana centro, riportate dall’ANSA, si tratta di uomini giovani, eccezion fatta per una persona di mezza età. L’infezione sarebbe stata causata con […]

La recente lettera della Società psicoanalitica italiana inviata al Ministro della Salute Orazio Schillaci, in cui si esprimeva una certa preoccupazione riguardo all’uso di farmaci per la disforia di genere in adolescenza, ha scatenato un acceso dibattito sui giornali. L’argomento in realtà non è nuovo, già nel 2018 se ne era parlato con riferimento al […]