Profumi da donna: come scegliere quello perfetto da regalare

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Che sia per un compleanno o per un evento speciale, regalare un profumo è sempre un gesto molto apprezzato da chi lo riceve, soprattutto se la persona in questione è molto cara. Regalare un profumo, infatti, significa essere certi di conoscere bene quella persona e di riuscire a stupirla con la giusta fragranza. Nella scelta di un profumo non ci si può affidare al caso: ogni profumazione ha le proprie note olfattive che possono non solo avere un effetto sulla sfera emotiva di chi la indossa, ma anche rifletterne la personalità

Quanti tipi di profumi esistono 

Prima di andare alla ricerca delle offerte di profumi per donne più interessanti e decidere quale acquistare, bisogna sapere che esistono cinque tipi diversi di profumo

  • Extrait de Parfum: si tratta di un prodotto con la concentrazione di olio profumato più elevata, circa il 20-30%, e con una bassissima gradazione alcolica. É un profumo molto duraturo e perfetto per chi ha la pelle sensibile; 
  • Eau de Parfum: questo è il profumo più comune, meno persistente rispetto all’extrait, ma comunque duraturo. In questo caso, la concentrazione di olio profumato si aggira intorno al 15-20%; 
  • Eau de Toilette: questo profumo, dalla concertazione d’olio profumato tra il 5% e il 15%, è spesso apprezzato da chi preferisce indossare fragranze più leggere e meno persistenti. In genere non dura più di 5 ore; 
  • Eau de Cologne: la più conosciuta acqua di colonia è una profumazione dalle note fresche e intense, ma di brevissima durata a causa della sua poca concentrazione di fragranza che va dal 2% al 5%; 
  • Eau fraîche: infine, questo è il prodotto meno comune, ma molto apprezzato da chi ama le fragranze quasi impalpabili. Al suo interno c’è infatti la minima concentrazione di oli profumati: circa l’1-3%. 

Come scegliere le fragranze in base alla personalità 

Scelta la tipologia preferita, si può passare alla selezione dei profumi da donna in offerta che più si avvicinano a ciò che si sta cercando. Per decidere il profumo giusto è molto d’aiuto conoscere le varie fragranze e per chi sono indicate. In particolare, oggi si riconoscono sette categorie principali

Profumi agrumati 

Le fragranze agrumate sono fresche e stimolanti, per questo appartengono per lo più a profumi estivi. Le note più usate sono quelle di limone, bergamotto, mandarino, arancio, cedro e pompelmo. Sono indicate per chi ama i profumi leggeri e frizzanti

Profumi ambrati 

I profumi ambrati sono caldi e avvolgenti, parecchio duraturi e dal sentore particolare. Vaniglia, sandalo e patchouli sono alcuni degli ingredienti di queste profumazioni che diventano più orientali quando aggiungono anche note legnose, speziate o fiorite. I profumi ambrati sono perfetti per chi preferisce fragranze intense e persistenti

Profumi cipriati 

Le fragranze cipriate sono raffinate e vellutate, e sono caratterizzate da note quali ambra, gelsomino o bergamotto. Vanno bene per chi ama le note più classiche ed eleganti

Profumi legnosi 

I profumi legnosi sono per lo più maschili, ma negli ultimi tempi anche le donne sembrano apprezzarli. Si tratta di sentori che vanno dal cedro al patchouli, passando per il sandalo e il cipresso, molto apprezzati da chi ama la natura selvaggia

Profumi fougère 

Accordi di geranio, lavanda, fava tonka e muschio di quercia fanno di questi profumi il regalo perfetto per chi preferisce fragranze aromatiche e note secche. 

Profumi fioriti 

Profumi da donna per eccellenza, i profumi fioriti prendono i loro sentori dalla natura. Rosa, gelsomino, fiori d’arancio, iris e tantissime altre note floreali non passano mai di moda ed esaltano il lato femminile e sofisticato di ogni donna. 

Profumi cuoiati e muschiati

Infine, ecco le note più audaci, quelle che rimandano all’odore del cuoio, della pelle e del tabacco. Principalmente maschili, sono apprezzati anche dalle donne che vogliono indossare un profumo deciso e che non passa inosservato.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Negli ultimi anni, il termine “thrifting” è entrato nel lessico comune, soprattutto tra i giovani e gli appassionati di moda. Ma cosa significa esattamente thrifting e perché sta diventando una tendenza così popolare? Il thrifting, in parole semplici, è l’arte di trovare capi d’abbigliamento, accessori e altri articoli di seconda mano, spesso a prezzi molto […]

Tra le tendenze più diffuse nel 2024 c’è anche lo stile boho-chic, che con i suoi abiti vaporosi ed eterei, ispirati agli anni ’70, e l’uso di materiali naturali tornerà a dominare le passerelle, dopo essere comparso sulla scena intorno ai primi anni 2000, indossato da modelle come Kate Moss, Sienna Miller e le gemelle […]

Il 3 giugno 1946 è una data storica per il mondo della moda. A Parigi, il designer di moda Louis Réard presentava per la prima volta il bikini, un indumento destinato a rivoluzionare per sempre non solo l’abbigliamento da spiaggia, ma anche il concetto di femminilità e libertà. Secondo la professoressa Valeria Magistro, docente di […]