Come mettere facilmente una supposta a un neonato

di Alice Marchese

I più piccoli spesso sono inclini ad avere disturbi intestinali. Pertanto è opportuno saper mettere le supposte così da curarli immediatamente. Con i giusti accorgimenti tutto andrà per il verso giusto.

Come mettere una supposta ad un bambino

Ecco tutti gli step:

  • Lavarsi accuratamente le mani.
  • Nel caso la supposta fosse morbida, si consiglia di porla in frigorifero per alcuni minuti, oppure di lasciarla in acqua fredda (prima di aprire la confezione) per dare modo agli eccipienti di solidificare la supposta.
  • Rimuovere l’involucro di rivestimento.
  • Se necessario, indossare un guanto in lattice.
  • Si consiglia di lubrificare la parte alta del medicinale, per facilitare il suo inserimento nel retto.
  • Sdraiarsi su un fianco, con la gamba che poggia a terra distesa, l’altra leggermente piegata in avanti, verso l’addome.
  • Sollevare un gluteo ed inserire la supposta nel retto, affinché oltrepassi lo sfintere muscolare anale, spingendola con l’indice.
  • Si consiglia di mantenere la posizione sdraiata su un fianco per pochi minuti, per evitare che la supposta venga espulsa.

Leggi anche: Trucchi e consigli utili per dare le medicine ai bambini

Tutti i consigli

Il farmaco sotto forma di supposta (per lo più antipiretici o antinfiammatori) è utile quando il bambino è molto piccolo o neonato, ed è quindi difficile dargli una medicina per bocca, oppure nel caso in cui ci sia il rischio di vomito, che ne vanificherebbe l’effetto.

Per inserirla, il neonato (o il lattante) può essere sdraiato a pancia in su, e in questo caso gli si sollevano le gambe, oppure a pancia in giù: con le dita si allargano le natiche in modo da vedere bene l’apertura anale e si procede all’inserimento della supposta, spingendola con il mignolo dopo che è leggermente entrata.

Una volta introdotta la supposta, è bene stringere le natiche per evitare che la supposta venga espulsa. Alcuni bambini non amano questo metodo: bisogna allora avere una maggiore delicatezza e utilizzare qualche distrazione, come un gioco. Un piccolo trucco può essere quello di ungere leggermente la supposta con olio di mandorle o di oliva, in modo da farle ‘scivolare’ meglio e rendere l’operazione più veloce e meno fastidiosa per il piccolo. Si deve tuttavia fare attenzione a non esagerare :il rischio, altrimenti, è che la supposta venga evacuata facilmente, subito dopo la somministrazione.

Leggi ancheTachipirina, il dosaggio giusto per bambini e adulti

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

L’elicriso è una pianta nota per le sue proprietà antiallergiche e antinfiammatorie, utili per trattare disturbi all’apparato respiratorio e cutaneo. Elicriso: tutti i benefici Le foglie e il fiore dell’elicriso sono utilizzati in cucina come aromatizzanti e in erboristeria sotto forma di tisana o estratto per la loro azione: Antinfiammatoria; antiallergica; oltre che per le proprietà […]

2 min

La cucina coreana da diversi anni si è affermata per il suo gusto particolarmente deciso e saporito. Ovviamente essendoci le spezie è opportuno non abusarne, ma le proprietà di queste possono giovare al nostro corpo se assunte con le dovute quantità. Ma cos’è che rende questa cucina così particolare? Cucina coreana: cosa la rende così […]

2 min

Con le temperature più basse siamo più inclini ad avere influenza e mal di gola e in questi casi gli infusi sono un vero e proprio toccasana. Quando ovviamente non ci sono infezioni o batteri che colpiscono l’intero metabolismo, agiscono perfettamente e riducono il dolore. Scopriamo quali sono gli infusi fatti apposta per te! Come […]

2 min

Con le basse temperature, spesso accade di avere il naso screpolato per via di raffreddori o malanni di stagione. Ovviamente questo è causato dal contatto costante della pelle con i fazzoletti, quel continuo sfregamento, porta all’irritazione cutanea, con dei risultati piuttosto antiestetici: arrossamenti e pellicine bianche attorno alle narici. Ma ci sono dei rimedi sia […]

2 min

Con l’inverno, è opportuno cambiare qualche aspetto della propria skincare. Si può optare per gli acidi esfolianti viso. Si tratta di ingredienti che nutrono la pelle e la rinnovano rimuovendo gli strati più superficiali dell’epidermide. Ovviamente è un processo che necessita del suo tempo ed è importante avere delle conoscenze per evitare di creare danni […]