13 Febbraio 2017 |

Disturbi della vista in gravidanza, quali sono e cosa fare

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
vista problemi in gravidanza

I più comuni disturbi della vista in gravidanza: possono essere diversi ma non si tratta di problematiche allarmanti, considerato che di solito questi fastidi sono assolutamente transitori. In ogni caso è sempre bene avvisare il proprio medico.

I disturbi della vista in gravidanza sono molto comuni: di solito non c’è molto di cui preoccuparsi perché sono per lo più episodi transitori e situazioni passeggere che tendono poi a risolversi da sole, anche se qualcuno ha accusato un calo della vista dopo il parto, in tal caso sarebbe opportuno consultare un oculista.

Insomma, non c’è alcun motivo per allarmarsi, basta prenderli come comuni sintomi della gestazione, anche quei casi che sembrano leggermente più preoccupanti come l’improvviso abbassamento della vista in gravidanza, che di solito è un fatto assolutamente transitorio che si risolve già durante il periodo della gestazione. Un altro episodio molto comune è quello della vista offuscata in gravidanza, il tipico episodio che ci porta ad affermare che abbiamo la vista appannata. Sono episodi che durano appena pochi secondi, anche se possono manifestarsi con una certa frequenza.

I più comuni disturbi della vista in gravidanza

Gli occhi sono molto delicati e possono manifestare alterazioni dovute alla gravidanza, anche se apparentemente non c’è una grande ed evidente relazione tra le due cose. Per esempio dolore agli occhi in gravidanza e secchezza oculare sono tra le problematiche degli occhi più comuni, in particolare la secchezza viene causata da una riduzione del film lacrimale che si risolve facilmente utilizzando un collirio apposito. Alcune donne invece accusano macchie nella visione, problematica causata da una sollecitazione insolita della retina che può dipendere sia da una variazione della pressione oculare sia dalla carenza di ferro.

La vista offuscata e la visione sfuocata sono disturbi che possono essere provocati da sbalzi ormonali o ancora da un problema con il ferro: in questi casi, anche se non si tratta di questioni allarmanti, è bene comunque avvisare il proprio medico, come nel caso di bruciore agli occhi in gravidanza: sarà un esperto in questo caso a consigliare i prodotti giusti per trattare questi fastidi.

Molto comune anche il peggioramento della miopia, che è assolutamente transitorio, così come gli scotomi in gravidanza, un problema legato a visione alterata da uno scintillio di colori che non ci consente di vedere chiaramente. Chi porta le lenti a contatto potrà manifestare un qualche fastidio proprio dovuto al fatto che durante le gestazione le donne spesso accusano secchezza oculare; anche in questo caso bisognerà utilizzare un collirio in grado di idratare correttamente l’occhio e possibilmente limitare l’uso delle lenti a favore degli occhiali.