OnlyFans: cos’è, come funziona, quanto si guadagna

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

OnlyFans come funziona? Probabilmente è già da un po’ di tempo che senti parlare di questo social, ma non hai ancora capito bene di cosa si tratti. O, magari, hai soltanto un po’ di curiosità e vuoi sapere a cosa serve, quanto si può guadagnare e se è sicuro.

Beh, qualunque sia la tua idea in proposito, hai trovato ciò che fa al caso tuo! Oggi vogliamo proprio proporti una guida completa a questa piattaforma per i contenuti.

Scopriremo dunque insieme come funziona OnlyFans in Italia e nel mondo, come iscriversi e quanto costa, ma anche quanto guadagnare, quali sono i profili più seguiti e quali sono i potenziali rischi. Tutto ciò che devi fare, è proseguire nella lettura.

Cos’è OnlyFans, la piattaforma social per adulti

Come ogni guida che si rispetti, cominciamo dalle basi. Cos’è OnlyFans? Possiamo subito darti una definizione molto semplice: è un social network che permette di condividere contenuti esclusivi, anche molto molto personali. Attraverso questa piattaforma i “creator“, cioè i creatori, pubblicano messaggi, foto, video e più in generale contenuti per i fan, in cambio di una determinata somma di denaro.

Quindi il funzionamento del sito internet è semplice. Chiunque può creare foto e video e scegliere se pubblicarli gratuitamente o mostrarli solo a chi sottoscrive un abbonamento OnlyFans (con un costo che va dai 5 ai 50 euro al mese).

C’è chi crea contenuti e chi paga per vederli. Si trova davvero ogni genere di foto e video, in merito a ogni argomento che ti può venire in mente: dallo sport alla cucina, passando attraverso la musica e arrivando anche ai materiali sessualmente espliciti. Per caricare contenuti bisogna aver compiuto 18 anni.

Il guadagno mensile medio è di 150 euro, ma il 10% degli account arriva anche a oltre 1000 euro, mentre l’1% tocca tra i 20mila e i 40mila euro al mese. Agli abbonati si possono anche inviare contenuti “su richiesta”. Sui guadagni si pagano le tasse e una commissione del 20% (alla stessa piattaforma): si sconsiglia di chiedere pagamenti “sottobanco”, senza passare dalle vie ufficiali.

Lo scopo per chi crea contenuti è, naturalmente, raggiungere un numero elevato di fan. OnlyFans è ad accesso gratuito, ma si può usare appieno solo a pagamento: questo significa che non serve pagare per avere un profilo ma che, per usufruire proprio di tutti i contenuti, bisogna pagare quanto richiesto dall’utente che si vuole seguire. È anche possibile che un creator carichi foto e video gratuiti, ma che condivida anche contenuti “sbloccabili” solo a pagamento.

Quindi, ricapitoliamo: l’iscrizione OnlyFans è gratuita, ma per accedere proprio a tutti i contenuti, bisogna pagare qualcosa. Chiunque può pubblicare e iniziare a guadagnare, chiedendo ai follower pagamenti o di sottoscrivere abbonamenti.

Come funziona OnlyFans

Ora che abbiamo capito meglio cos’è OnlyFans, è il momento di comprenderne in modo più approfondito il funzionamento. Partiamo subito da un presupposto: forse ti stai chiedendo se esiste un’app OnlyFans, ma la risposta è no. Non esiste un’applicazione per gli smartphone, ma il layout del sito si adatta molto bene a ogni tipo di schermo e device, quindi si può tranquillamente raggiungere dal telefono cellulare.

Come abbiamo già detto, iscriversi è gratuito e anche per l’accesso non si deve versare denaro. Per poter visualizzare quasi tutti i contenuti, però, bisogna sottoscrivere un abbonamento o pagare la somma stabilita dai creator.

Attraverso la homepage di OnlyFans si possono visualizzare i contenuti, mentre nella sezione delle notifiche si ricevono gli avvisi sulle interazioni con gli altri utenti, sui video che sono piaciuti o su altre attività. Nel proprio profilo, invece, si possono modificare le informazioni personali da mostrare agli altri. C’è anche la possibilità di avviare conversazioni con gli altri iscritti, attraverso delle chat private.

Quando ci si registra, si possono creare due tipi di profili. Il primo, è quello dell’utente semplice, che intende cioè visualizzare ciò che viene condiviso dagli altri creator. Il secondo è quello del creator di contenuti, cioè di chi produce e condivide i propri materiali, monetizza e cerca di catturare l’attenzione di un numero sempre maggiore di sostenitori.

Come iscriversi e quanto costa OnlyFans

Probabilmente ti stai chiedendo come funziona OnlyFans in Italia, perché stai pensando di iscriverti. Ebbene, farlo è molto semplice. Per comprendere la popolarità di questa piattaforma, ti basta pensare che ci sono oltre 170 milioni di utenti in tutto il mondo, che crescono con una media di 500mila al giorno. I creatori si aggirano sul milione e mezzo.

Creare un account OnlyFans è gratuito. Come abbiamo già avuto modo di dirti, puoi scegliere se essere un utente “semplice”, che intende visualizzare i contenuti, oppure un vero e proprio creator. Se hai già un buon seguito sui social e ti vuoi cimentare anche in questo tipo di progetto, allora puoi diventare a tua volta un creator.

Come funziona OnlyFans?

Dopo aver dato vita al tuo account da creator, decidi se renderlo gratuito o a pagamento e scegli qual è la tua quota di abbonamento OnlyFans. Il sito offre la possibilità di sconti e pacchetti e sono davvero tanti i modi per monetizzare. A questo punto, ovviamente, è necessario promuovere il proprio account, magari collaborando anche con altri creator.

Indipendentemente dal fatto che tu voglia essere un creator a tempo pieno o part-time, è molto importante avere una pianificazione e programmazione nei contenuti. In questo modo potrai costruire una solida fanbase e mantenere i tuoi fan. Dato che la concorrenza è molta, tieni presente che servono contenuti autentici e che i fan amano interagire con i creator, magari attraverso sondaggi, messaggi o quiz. In questo modo, si sentiranno davvero ascoltati e apprezzati, in connessione con te.

Come e quanto si guadagna su OnlyFans

Quanto si guadagna su OnlyFans e chi guadagna su OnlyFans? Questi sono sicuramente argomenti che ti incuriosiscono. Gli abbonamenti sono il modo più efficace per monetizzare i propri contenuti. Seguendo questa modalità, dietro ogni contenuto che si sceglie di condividere (ad esempio video o foto), c’è un paywall. Cosa significa questo? Significa che solo gli utenti che pagano il prezzo del tuo abbonamento mensile, possono vedere post, storie o stream dal vivo.

Esistono anche gli abbonamenti gratuiti: in quel caso, si può guadagnare mettendo alcuni post a pagamento, che si distinguono immediatamente dagli altri, nel feed, perché appaiono come qualcosa di “speciale”. Ovviamente, saper attirare i fan, è compito dei creator. Chi già sta “sbirciando” contenuti gratis di suo gradimento, sarà incline anche a pagare un extra per vedere qualcosa di unico e speciale.

Abilitare i post a pagamento è semplice. Basta andare su “Scrivi nuovo post“, quindi cliccare sull’icona “Prezzo post”.

C’è anche la possibilità di messaggi a pagamento (o messaggi PPV), disponibili sia per gli account gratuiti, che per quelli a pagamento. In questo modo si raggiungono alcuni o tutti i fan, tramite messaggio diretto, offrendo la possibilità di pagare per visualizzare una varietà di contenuti. I messaggi privati sono efficaci, perché consentono un’interazione diretta: puoi dare ai tuoi fan la sensazione di ricevere un vero e proprio “invito personale” per sbloccare contenuti più esclusivi.

Si può guadagnare su OnlyFans anche con il live streaming. Si tratta di pagare per vedere le dirette live, a partire da 5 dollari. Lo streaming consente una modalità più immediata di sperimentare i contenuti dei creator. Creano maggiore vicinanza, autenticità e intimità. Si può anche trasmettere in co-streaming con un altro creatore, in modo da guadagnare ancora di più.

A questo punto, passiamo ad altri due argomenti legati al denaro: le mance e la beneficenza. Attraverso le mance, così come suggerisce proprio il nome, i fan possono mostrarti apprezzamento, inviandoti una vera e propria mancia.

La beneficenza, ovviamente, non implica un guadagno per sé, ma è comunque un ottimo modo per farsi conoscere meglio dai fan, spiegando cosa ci appassiona. Basta scrivere un post in cui si presenta la raccolta fondi che ci sta a cuore, fissando un obiettivo per le donazioni. Si selezionano le opzioni per i livelli di donazione e si fa clic su “Pubblica”. Il gioco è fatto.

I rischi di OnlyFans

A questo punto, prima di procedere con la nostra guida ad OnlyFans, dobbiamo fermarci un momento. Probabilmente ti sembra che sia un modo per fare soldi facili senza troppi sforzi, ma non bisogna mai dimenticare che non è tutto oro, quello che luccica. Parliamo, dunque, dei rischi di OnlyFans.

Un primo problema è quello della circolazione dei contenuti al di fuori della piattaforma. Purtroppo esistono gruppi e canali, ad esempio su Telegram, in cui si scambiano screenshot e foto. Questo significa che non sempre si rimane i veri proprietari di un contenuto, non si sceglie se tenerlo o cancellarlo o chi lo può vedere.

Un altro rischio è quello del furto di identità o di foto. Non è un’opzione da escludere, perché potrebbe esserci chi decide di creare un profilo su qualche social con le foto degli altri. Si prende il volto di un creator e ci si spaccia per quel creator.

Altro capitolo, ancora più delicato, è quello del revenge porn o di forme simili di vendetta. Magari c’è qualcuno che conosce l’identità di un/una creator che avrebbe preferito rimanere anonimo/a e lo/la minaccia di rivelare tutto ai genitori e agli amici. Ancora, potrebbe esserci chi magari diventa ossessionato dai creator, al punto da stalkerizzarlo o cercare di carpire qualsiasi tipo di informazione sul suo conto.

Per tutti questi motivi, l’invito è sempre a riflettere bene, prima di dedicarsi alla creazione e alla condivisione di contenuti. Ovviamente ognuno è libero di gestire la propria immagine come crede: non c’è alcun tipo di giudizio o “morale” in ciò che ti stiamo dicendo. È consigliabile, però, pensarci su per il dovuto tempo e valutare i pro e i contro.

Quali sono i profili più seguiti su OnlyFans

Fino a qualche anno fa Onlyfans era una realtà di nicchia. Durante la pandemia, però, c’è stato un vero boom, legato alla sempre maggiore diffusione delle modalità di comunicazione e intrattenimento online. Dal 2019 al 2021, i creatori di contenuti sono passati da 100 mila a 1,5 milioni. Gli utenti hanno superato i 170 milioni e il fatturato della piattaforma è passato da 400 milioni di dollari a 2,5 miliardi.

Sarai sicuramente curioso o curiosa di sapere quali sono i profili più popolari su OnlyFans che, di conseguenza, guadagnano di più. Ecco alcuni nomi tra i più ricchi, con i relativi guadagni mensili:

  • Blac Chyna (Circa $20 milioni al mese)
  • Bella Thorne (Circa $11 milioni al mese)
  • Cardi B (Circa $9 milioni al mese)
  • Tyga (Circa $8 milioni al mese)
  • Mia Khalifa (Circa $6,5 milioni al mese)
  • Erica Mena (Circa $4,5 milioni al mese)
  • Bhad Bhabie (Circa $4 milioni al mese)
  • Pia Mia (Circa $2,5 milioni al mese)
  • Gemma McCourt (Circa $2,4 milioni al mese)
  • Safaree Samuels (Circa $2 milioni al mese)
  • Dannii Harwood (Circa $1,4 milioni al mese)
  • Jem Wolfie (Circa $1 milione al mese).

Foto: Depositphotos.com.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il 3 giugno 1946 è una data storica per il mondo della moda. A Parigi, il designer di moda Louis Réard presentava per la prima volta il bikini, un indumento destinato a rivoluzionare per sempre non solo l’abbigliamento da spiaggia, ma anche il concetto di femminilità e libertà. Secondo la professoressa Valeria Magistro, docente di […]

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Foto di Thibault Penin su Unsplash Giugno 2024 si preannuncia un mese emozionante per gli abbonati di Netflix. Con una ricca selezione di nuovi film e serie TV, c’è qualcosa per tutti i gusti. Da commedie esilaranti a thriller mozzafiato, da documentari storici a serie animate, le novità del prossimo mese promettono di intrattenere e […]