Bufera su Alessio Falsone, la diretta social durante Croazia-Italia è piena di bestemmie

di Ilaria Macchi


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Alessio Falsone è diventato popolare grazie alla partecipazione all’ultima edizione del “Grande Fratello“, dove è entrato solo nelle ultime settimane. Tanto è bastato però per far parlare di sé per i suoi atteggiamenti, che non sono stati apprezzati da tutti. In un primo momento, infatti, si era avvicinato a Perla Vatiero, che sembrava essersi invaghita di lui prima di riavvicinarsi definitivamente a Mirko Brunetti, successivamente ha poi avuto una storia con Anita Olivieri, naufragata però poco tempo dopo la fine del programma.

Il giovane non ha mai nascosto la sua passione per il calcio (è anche allenatore), per questo ora che sono in corso gli Europei ne ha approfittato per volare in Germania a sostegno della nostra Nazionale. Gli azzurri hanno affrontato ieri sera la Croazia, avversario comunque decisamente ostico, sapendo di dover almeno pareggiare per poter avere la certezza di qualificarsi agli ottavi, cosa che è poi effettivamente accaduta, anche se solo nel finale e con una prestazione a tratti insufficiente.

I momenti di tensione sono stati tanti, sia per chi era allo stadio, come Alessio Falsone appunto, sia per chi ha seguito il match da casa, desideroso che Donnarumma e compagni, che stanno affrontando il torneo da campioni in carica potessero qualificarsi. L’ex “gieffino”, però, tanto per cambiare, si è reso protagonista dell’ennesimo episodio che sta facendo non poco discutere.

Il ragazzo ha infatti scelto di riprendersi e trasmettere tutto in diretta sul suo profilo social proprio nel momento in cui Zaccagni ha realizzato il gol del pareggio, ma la sua esultanza è stata decisamente sopra le righe. Nel breve filmato non sono mancati non solo gli insulti ai croati, già di per sé di cattivo gusto, ma anche imprecazioni e bestemmie, poco gradite anche a chi non è credente.

Ancora una volta il 31enne è finito così nel ciclone (diverse le critiche sorte già all’epoca anche per la storia con Anita, che aveva un fidanzato ad attenderla a casa), espressioni di questo tipo sono già di per sé poco belle da ascoltare, ma almeno avrebbe potuto avere la decenza di non pubblicarle online. Evidentemente apparire conta molto di più, poco importa se questo scatena crtiche.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria