Andrea Bocelli, biografia, carriera, vita privata, età, moglie, figli

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Andrea Bocelli

Andrea Bocelli nasce a La Sterza, una frazione di Lajatico, in provincia di Pisa, il 22 settembre del 1958, quindi ha 64 anni. I genitori, Edi Aringhieri e Alessandro Bocelli, erano proprietari di un’azienda agricola e di un’attività legata alla produzione e al commercio di macchine agricole.

Bocelli è ipovedente sin dalla nascita, a causa di un glaucoma congenito. All’età di 6 anni entra in collegio, a Reggio Emilia, per apprendere la lettura in Braille. Perde del tutto la vista a 12 anni, in seguito a una pallonata ricevuta sugli occhi nel corso di una partita di calcio.

Si laurea in Giurisprudenza a Pisa e si diploma in Canto Lirico, al Conservatorio Giacomo Puccini di La Spezia. In età giovanile canta in diverse chiese della Valdera e nei pianobar della provincia. Pubblica un primo 45 giri nel 1982, per l’etichetta Lido, quindi firma un contratto con la Virgin Dischi nel 1990 e pubblica il secondo disco.

Dagli esordi al successo

Nel 1992 collabora con Zucchero Fornaciari, al lavoro con Luciano Pavarotti per il brano “Miserere“: Andrea Bocelli registra le tracce per il provino della canzone, diventando noto in ambito nazionale. Firma un contratto con la Sugar di Caterina Caselli.

Due anni dopo, nel 1994, vince il Festival di Sanremo nella categoria “Nuove Proposte”, con “Il mare calmo della sera”. Ottiene una parte come tenore nel “Macbeth” di Giuseppe Verdi, esordendo a Pisa e replicando a Mantova, Lucca e Livorno. Il 1995 è l’anno del quarto posto a Sanremo con “Con te partirò“.

Un anno dopo il pugile tedesco Henry Marke sceglie la versione inglese della sua canzone, “Time to say goodbye“, cantata in duo con Sarah Brightman, come colonna sonora per il suo addio al pugilato. L’evento dona grandissima notorietà al brano.

Il 1996 è l’anno in cui Bocelli canta l’inno della Champions League a Roma, in occasione della cerimonia d’Inizio della finale della 41esima edizione, ma anche l’anno di “Romanza”, la prima raccolta del tenore. Il primo disco di genere classico è del 1997 ed è “Viaggio italiano”. L’anno seguente Bocelli esegue il suo primo concerto al Teatro Greco di Siracusa, mentre nel 1999 canta ne “La vedova allegra” all’Arena di Verona.

All’alba dei Duemila esce il disco “Arie Sacre“, realizzato con l’orchestra e il coro dell’Accademia di Santa Cecilia diretta da Myung-Whun Chung.

Anni Duemila

Gli anni Duemila si aprono con una tappa discografica fondamentale: “La Bohème” di Puccini. Bocelli esegue nel 2001 al Festival Lirico di Verona la Messa di Requiem di Verdi, insieme ad altri artisti. Incide anche il “Requiem” di Verdi con Valerij Gergiev. Si occupa in questi anni di tanti progetti e si esibisce in diverse location prestigiose. Nel 2004 vince due Classical Brit Awards: Album of the Year e Best Selling Classical Album of the Year, per l’album “Sentimento“.

La carriera di Andrea Bocelli procede con diverse esibizioni di rilievo, che lo portano in giro in diverse località. Nel 2007 canta alla cerimonia funebre di Luciano Pavarotti e partecipa all’album “We All Love Ennio Morricone” con il brano “Conradina”. È anche protagonista di due opere dei “Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo e “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni.

Segue, nel 2008, il Don José nella “Carmen” di Georges Bizet, quindi interpreta lo stesso ruolo in un’edizione discografica diretta da Myung-Whun Chung. Canta a Međugorje con l’Orchestra sinfonica nazionale ceca.

Mentre spopola il suo nuovo album “Incanto”, si esibisce anche a Padova e poi negli USA, con la “Petite Messe Solennelle“. Nel maggio del 2009 è protagonista di un concerto al Colosseo di Roma, condotto da Milly Carlucci e trasmesso in diretta su Raiuno. L’incasso, di 350mila euro, viene devoluto al Ministero dei Beni Culturali per la ricostruzione del Conservatorio di musica de L’Aquila danneggiato dal terremoto.

Andrea Bocelli

Andrea Bocelli riceve la stella sulla Hollywood Walk of Fame (credits a fine articolo)

Nello stesso anno torna alla cerimonia d’inizio della finale della UEFA Champions League 2008-2009 a Roma e riceve il Premio Faraglioni a Capri. Durante la quarta edizione del Festival del Cinema di Roma veste i panni di Cavardossi con Monica Bellucci, nel cortometraggio di Franco Zeffirelli “Omaggio a Roma“. Prende parte poi all’album di Claudio Baglioni Q.P.G.A. nella canzone “Ouverture”.

LEGGI ANCHE: Andrea Bocelli: “A mia madre fu consigliato di abortire”.

Bocelli esordisce nel 2009 alla Carnegie Hall di New York in un triplice concerto acustico. Ottiene nello stesso anno il Premio Vittorio De Sica, quindi si avventura anche nella tradizione natalizia con il disco “My Christmas“. Nel febbraio del 2010 si esibisce ai Grammy Awards con Mary J. Blige in una versione di “Bridge over Troubled Water”, per raccogliere fondi a favore di Haiti.

Esce nell’autunno dello stesso anno la versione rinnovata e ampliata del volume autobiografico “La musica del silenzio” e, parallelamente, l’album “Carmen: Duets & Arias”, è al vertice delle classifiche americane.

Esordisce nel 2011 anche al Metropolitan Opera House di New York, quindi torna nella Grande Mela per un evento nel Great Lawn di Central Park. Canta, nel luglio del 2011, l’Ave Maria di Schubert al matrimonio tra il principe Alberto II di Monaco e Charlène Wittstock.

Pubblica nel 2012 il cd “Opera“. Nello stesso anno riceve a Londra il premio “International Artist of the Year”. Prosegue anche con successo la carriera pop: l’album “Passione” nel 2013, balza ai primi posti delle classifiche internazionali.

Negli anni seguenti partecipa a diversi show televisivi e programmi e continua a esibirsi nelle location più prestigiose. Riceve nel 2014 il Lifetime Achievement Award al Latin Grammy Awards. Il mese di aprile del 2015 lo vede protagonista del concerto inaugurale dell’Expo di Milano, con il titolo di “Ambassador Extraordinary”.

A luglio esce “The complete Pop Albums“, mentre a ottobre è la volta di “Cinema”, un disco pop dedicato alla musica da film. Bocelli si esibisce nel 2016 al King Power Stadium, alla festa dei campioni d’Inghilterra del Leicester. Va in scena nello stesso anno, a Milano, la “Bocelli & Zanetti Night“, un evento benefico.

Si esibisce anche allo Stadio Meazza prima della finale della UEFA Champions League 2015-2016 con “Now We Are Free” e l’inno della Champions. Per festeggiare i primi 20 anni del suo disco più venduto, la raccolta “Romanza”, ristampa il disco con l’aggiunta di 3 bonus track.

Il cantante è protagonista, nel settembre del 2017, dell’Andrea Bocelli Show. Insieme a lui, ci sono star del calibro di Elton John, Sharon Stone, Steven Tyler e Antonio Banderas. Matteo Bocelli canta la romanza “Non t’amo” più di Francesco Paolo Tosti, accompagnato al pianoforte dal padre.

Nel mese di ottobre esce in prima serata su Rai 1 il film ispirato alla sua vita, “La musica del silenzio“, mentre dicembre è il mese di “Perfect Shymphony”, una versione di “Perfect” di Ed Sheeran cantata insieme dai due. Il 12 ottobre 2018 Bocelli canta al matrimonio della principessa Eugenia di York con Jack Brooksbank a Windsor.

Esce sempre nel 2018 il suo primo album di inediti dopo 14 anni, dal titolo ““, che vede la collaborazione di tanti artisti. Per la prima volta, con “Fall on me”, duetta con il figlio Matteo. Durante le festività di Pasqua del 2020 si esibisce al Duomo di Milano, insieme all’organista Emanuele Vianelli.

Esce nel novembre dello stesso anno il nuovo disco “Believe“. Bocelli si esibisce in streaming il 12 dicembre dal Teatro Regio di Parma con lo spettacolo “Believe in Christmas”, eseguendo alcune canzoni di Natale e altre del suo album appena uscito, cantando anche con la figlia Virginia di 8 anni.

Una settimana dopo, con un evento live sulla sua pagina Facebook trasmesso la sera di Natale anche su Canale 5 in seconda serata, si esibisce dalle Grotte di Frasassi. Proprio il 25 dicembre è protagonista, insieme all’orchestra del Teatro Carlo Felice, del 35º Concerto di Natale trasmesso su Rai 1 dalla Basilica Superiore di San Francesco ad Assisi dopo il messaggio “Urbi et Orbi” di Papa Francesco. A giugno del 2021 apre il campionato europeo di calcio allo Stadio Olimpico di Roma con “Nessun dorma”.

Il 21 ottobre del 2022 esce “A family Christmas”, il disco di Natale di Bocelli, con brani natalizi celebri in tutto il mondo, ma anche due brani inediti a tema, con i figli Matteo e Virginia.

Altre attività

Andrea Bocelli è anche produttore di vini. Nella sua azienda vinicola in Val d’Elsa produce sette tiplogie IGP, tra cui Sangiovese in purezza. Nel 2021 è consulente artistico per la miniserie Rai “Blanca“.

Il suo nome si lega da sempre a importanti manifestazioni di filantropia e supporto di realtà disagiate in tutto il mondo. È presidente onorario della Fondazione Arpa, che promuove la ricerca e la formazione in ambito medico sanitario. Nel luglio 2011 dà vita alla ABF “Andrea Bocelli Foundation“.

La Bocelli Foundation opera in prima linea, a livello internazionale, con programmi d’intervento mirati al superamento delle barriere generate da povertà, disabilità, emarginazione sociale.

Come sostiene il suo fondatore: “Siamo tutti chiamati al mondo per essere felici e tutti abbiamo diritto alla felicità; spesso questo non è possibile a causa di muri messi su da società e comunità inique, a causa di muri tirati su da noi stessi, dalle nostre convinzioni limitanti”.

LEGGI ANCHE: La madre di Andrea Bocelli: “Mi dissero che era cieco, ma non volli abortire”.

Vita privata, moglie, figli

Bocelli ha alle spalle un matrimonio con Enrica Cenzatti, durato dal 1992 al 2002. Insieme hanno due figli: Amos, nato nel 1995, e Matteo, nato nel 1997. Il tenore diventa padre per la terza volta il 12 marzo del 2012, quando nasce Virginia, avuta dalla nuova compagna Veronica Berti. Andrea Bocelli e Veronica Berti si sposano il 21 marzo del 2014, con un matrimonio celebrato nel Santuario di Montenero, a Livorno.

In una recente intervista al Corriere della Sera, il cantante rivela di avere una Fede molto forte: “Se uno si avventura in questo cammino, diventa un’esigenza quotidiana. Io sono molto razionale e scettico di natura. Proprio per questo ho Fede. La favola dell’ateo non mi convince, non ho mai potuto pensare di essere figlio del caso”.

Foto in evidenza di Jakub Janecki – Opera propria, CC BY-SA 4.0.

Foto interna di Angela George, CC BY-SA 3.0.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Mara Carfagna, ex ministro, è stata catturata in un momento di pura felicità e bellezza con la sua adorata figlia Vittoria. La rara immagine, pubblicata dal settimanale Gente sui social, mostra Carfagna radiosa nel suo abito da sposa, un capolavoro disegnato da Sofia Provera Atelier. La scena, che ha commosso molti, evidenzia il forte legame […]

Mara Venier si sta ora riposando dopo una stagioe Tv che è stata iuttosto impegnativa, che l’ha vista al comando dell’ennesima edizione di “Domenica In“, che resterà salda nelle sue mani anche a partire da settembre, oltre a un nuovo format, simil “Uomini e donne”, che la Rai ha scelto di lanciare e affidare a […]

Di recente nel mondo dello spettacolo ha fatto scalpore la notizia di una possibile nuova relazione amorosa che coinvolge Johnny Depp. La star di Hollywood avrebbe ritrovato la felicità insieme a Yuliya Vlasova, una giovane modella ed estetista di origine russa. Ma chi è esattamente Yuliya Vlasova? Scopriamolo insieme. Yuliya Vlasova e Johnny Depp si […]