Alberto Matano: “Com’è nato l’amore con Riccardo Mannino”

di Manuela Zanni

Alberto Matano racconta come è nato l’amore che ha dato l’input per il matrimonio con Riccardo Mannino. Ha svelato come è nata la loro storia d’amore, poi ha commentato l’affetto che li ha travolti: “Le persone si sono ritrovate nella nostra normalità”.

Alberto Matano parla di  Riccardo Mannino: “Ho fatto io il primo passo”

Alberto Matano è tornato a parlare del suo matrimonio con Riccardo Mannino. Il conduttore, che il 12 settembre tornerà al timone de La vita in diretta, si è raccontato nel programma di R101 “Facciamo finta che”, condotto da Maurizio Costanzo e Carlotta Quadri: “È la prima volta che ne parlo pubblicamente dopo il matrimonio; io devo davvero ringraziare il mio pubblico, ma tutte le persone che ci fermano per strada e ci fanno gli auguri. È davvero un’onda inaspettata di amore“.

alberto matano e riccardo mannino

alberto matano e riccardo mannino

Perché le persone si sono ritrovate in questa storia d’amore

Alberto Matano ha raccontato che nonostante sia rimasto colpito dall’affetto che lo ha travolto, ritiene che le persone si siano ritrovate nella naturalezza con la quale ha parlato e ha vissuto la relazione con Riccardo Mannino: “Sono rimasto molto colpito perché noi non abbiamo fatto proclami, è stato tutto molto normale e in questa normalità le persone si sono ritrovate e questo mi fa piacere. Io credo che la società sia molto più avanti di quello che noi pensiamo”.

Alberto Matano ha fatto il primo passo

Alberto Matano ha svelato anche come è nata questa relazione. Dopo una serie di incontri del tutto casuali, il giornalista ha deciso di prendere l’iniziativa e di parlare con l’avvocato cassazionista: “Una delle cose magiche della vita sono senz’altro gli incontri, il fatto che ci si riconosca in qualsiasi circostanza. Io ho visto Riccardo una sera in un ristorante, una persona al tavolo con me lo conosceva e poi ci siamo rincontrati varie volte, a un certo punto ci siamo rivisti la terza volta e io ho detto: ‘Adesso gli parlo’. Il primo passo l’ho fatto io, poi quando ci siamo conosciuti eravamo entrambi impegnati quindi ci sono stati dei mesi di passaggio e poi dopo un anno ci siamo messi insieme”.

alberto matano e riccardo mannino

alberto matano,  riccardo mannino e mara venier

Infine, è arrivata la proposta di matrimonio, sollecitata dall’amica Mara Venier: “Una volta a cena ci ha chiesto: ‘Ma quand’è che vi decidete?’ e io ho risposto: ‘Beh, adesso faccio cinquant’anni, poi riprendo il programma, magari più in là’, invece poi Riccardo ha preso il telefono in mano e ha detto: ‘Ma no, facciamolo adesso, prima dell’estate’, quindi in un mese abbiamo organizzato tutto”.

Alberto Matano: «Con Riccardo lui ho capito chi sono»

«Attorno a noi tanto affetto e nessuna morbosità. Sono 15 anni che stiamo assieme». «Se incontrassi il 16enne che ero lo abbraccerei e lo ringrazierei. La sua sofferenza e la sua forza sono state la condizione della gioia che provo ora. Sono quindici anni che stiamo insieme. Durante una cena, un paio di mesi fa, Mara, la nostra amica del cuore che oggi celebrerà, ha detto che sarebbe stato bello che noi ci sposassimo. Riccardo ha subito detto di sì. Era euforico. Io anche ero contento. Poi, nel fine settimana, sono entrato in crisi. Ho pensato a tutto quello che ci circondava, alla dimensione esterna di qualcosa che ci riguardava così privatamente. La sera, a casa, abbiamo parlato, abbiamo discusso, ci siamo accapigliati, ci siamo abbracciati e abbiamo deciso che sì, era la cosa giusta da fare. Oggi celebreremo un amore che merita un vestito formale».

La reazione dei genitori di Matano

«All’inizio  i  miei genitori erano disorientati. Io sentivo il bisogno di condividere con loro questo mio travaglio. Una sera ho deciso. Sono tornato a casa, ho spento la televisione che stavano vedendo e gli ho detto che volevo parlargli. I mei fratelli sapevano ed erano solidali. Quella sera è stata la chiave di risoluzione della mia vita. La svolta della mia vita emotiva interiore è stata proprio quando ho raccontato a loro come stavano le cose. Per loro non è stato semplice, nelle prime ore, accettare tutto questo, lo capisco. Poi da quel momento sono stati sempre al mio fianco, sempre accoglienti, solidali. Ora Riccardo viene vissuto come il quarto figlio. Oggi due cose mi fanno davvero felice: lo sguardo di Riccardo e la partecipazione serena dei miei genitori a questo momento».

 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

4 min

Aida Yespica Il nome completo di Aida Yespica è Aida Maria Yespica Jaime. Nasce a Caracas, in Venezuela, il 15 luglio del 1982, quindi ha 40 anni. Inizia la sua carriera nel 2002, partecipando a Miss Venezuela per rappresentare lo Stato di Amazonas. Nel 2003 si trasferisce a Milano, per iniziare la carriera come modella. […]

4 min

E’ stata ricoverata d’urgenza Clara Chia Marti, la 23enne responsabile di aver fatto mettere la parola fine dopo 10 anni alla relazione tra Shakira e Gerard Piqué. Scopriamo, di seguito, cosa le è successo e come sta. Cosa è accaduto a Clara Chia Marti, la fidanzata di Gerard Piqué Non molto tempo fa  la ragazza […]

3 min

A  Uomini e Donne Over Claudio F. ha subito dimostrato di poter essere un potenziale personaggio amatissimo dal pubblico. È bastata la sua presentazione a far scatenare il pubblico online, su Twitter e Instagram. Scopriamo, di seguito, tutto (o quasi) ciò che c’è da sapere sul suo conto. Chi è  Claudio, trono Over di Uomini […]

4 min

Flavio Insinna Flavio Insinna nasce a Roma, il 3 luglio del 1965, quindi nel 2023 compie 58 anni. Il padre, Salvatore Insinna, ha origini siciliane: è di Vallelunga Pratameno, in provincia di Caltanissetta. Dopo aver conseguito il diploma di maturità classica e dopo aver tentato di entrare nell’Arma dei Carabinieri, senza riuscirci, Flavio si iscrive […]