Scopri perché non devi trascurare il pavimento pelvico

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Spesso trascurato e poco conosciuto, il pavimento pelvico è un complesso sistema di muscoli e legamenti che svolge un ruolo fondamentale per il benessere di uomini e donne. Situato nella parte inferiore del bacino, sostiene gli organi pelvici (vescica, utero e retto), contribuisce al controllo della continenza urinaria e fecale, e gioca un ruolo importante nella sessualità.

Un problema che riguarda tutti

Contrariamente a quanto si possa pensare, i disturbi del pavimento pelvico non sono un problema esclusivo delle donne. Anche gli uomini possono soffrire di disfunzioni in questa area, soprattutto in seguito a interventi chirurgici alla prostata o all’intestino. Tuttavia, è vero che le donne sono più soggette a problemi del pavimento pelvico a causa di fattori come la gravidanza, il parto, la menopausa e l’invecchiamento.

Le conseguenze di un pavimento pelvico indebolito

Un pavimento pelvico indebolito può portare a una serie di disturbi fastidiosi e a volte invalidanti. Tra i più comuni troviamo:

  • Incontinenza urinaria: perdita involontaria di urina, che può manifestarsi durante uno sforzo (tosse, starnuti, sollevamento pesi), con un forte stimolo ad urinare, o con perdite continue.
  • Incontinenza fecale: perdita involontaria di feci o gas.
  • Prolasso degli organi pelvici: discesa degli organi pelvici (vescica, utero, retto) verso il basso, che può causare sensazioni di peso o fastidio nella zona pelvica.
  • Dolore pelvico cronico: dolore persistente nella zona pelvica, che può interferire con le attività quotidiane e la qualità della vita.
  • Disfunzioni sessuali: difficoltà a raggiungere l’orgasmo, dolore durante i rapporti sessuali, riduzione del desiderio.

Fattori di rischio e prevenzione

Diversi fattori possono contribuire all’indebolimento del pavimento pelvico, tra cui:

  • Gravidanza e parto: il peso del bambino e lo stress del parto possono mettere a dura prova i muscoli del pavimento pelvico.
  • Sovrappeso e obesità: l’eccesso di peso aumenta la pressione sugli organi pelvici e indebolisce i muscoli di supporto.
  • Stitichezza cronica: lo sforzo eccessivo durante l’evacuazione può danneggiare i muscoli del pavimento pelvico.
  • Invecchiamento: con l’età, i muscoli tendono a perdere tono ed elasticità.
  • Interventi chirurgici: alcuni interventi chirurgici, come la prostatectomia radicale o l’isterectomia, possono indebolire il pavimento pelvico.

Per prevenire i disturbi del pavimento pelvico, è importante adottare uno stile di vita sano, che includa:

  • Esercizi per il pavimento pelvico: gli esercizi di Kegel, che consistono nella contrazione e nel rilassamento dei muscoli del pavimento pelvico, possono aiutare a rinforzare questa area.
  • Mantenimento di un peso sano: perdere peso in caso di sovrappeso o obesità può ridurre la pressione sugli organi pelvici.
  • Prevenzione della stitichezza: una dieta ricca di fibre e una corretta idratazione possono aiutare a prevenire la stitichezza.
  • Evitare di sollevare pesi eccessivi: sollevare pesi in modo corretto, piegando le ginocchia e mantenendo la schiena dritta, può proteggere il pavimento pelvico.

Quando rivolgersi a uno specialista

Se si manifestano sintomi come perdite di urina, dolore pelvico o difficoltà durante i rapporti sessuali, è importante consultare un medico o uno specialista in riabilitazione del pavimento pelvico. La diagnosi precoce e il trattamento tempestivo possono prevenire l’aggravarsi dei disturbi e migliorare la qualità della vita.

Trattamenti disponibili

Esistono diverse opzioni di trattamento per i disturbi del pavimento pelvico, a seconda della gravità e della causa del problema. Tra i trattamenti più comuni troviamo:

  • Riabilitazione del pavimento pelvico: un programma personalizzato di esercizi, biofeedback e terapia manuale può aiutare a rinforzare i muscoli del pavimento pelvico e migliorare la continenza.
  • Farmaci: alcuni farmaci possono essere utili per trattare l’incontinenza urinaria o il dolore pelvico.
  • Intervento chirurgico: in alcuni casi, può essere necessario un intervento chirurgico per correggere il prolasso degli organi pelvici o riparare i muscoli danneggiati.

Non sottovalutare l’importanza del pavimento pelvico

Il pavimento pelvico è un elemento chiave della nostra salute e del nostro benessere. Prendersene cura, attraverso la prevenzione e il trattamento tempestivo dei disturbi, può fare la differenza nella qualità della nostra vita.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Sognare di tornare a scuola è un’esperienza comune a molte persone, indipendentemente dall’età. Questi sogni possono variare enormemente, ma spesso coinvolgono scenari come essere in ritardo per una lezione, non trovare l’aula giusta, o affrontare un esame per il quale non ci si è preparati. Mentre alcuni potrebbero considerare questi sogni come semplici reminiscenze del […]

Allerta a Tokyo per i numeri elevati di sindrome da choc tossico streptococcico, un batterio carnivoro che porta alla morte. Da inizio anno a marzo 77 persone sono morte a causa di un’infezione batterica. Il ministero della Salute ha registrato, al 2 giugno, 977 casi di sindrome da choc tossico streptococcico (Stss), un’infezione batterica pericolosa […]

Le bacche di schisandra, note anche come “frutti dei cinque sapori”, stanno guadagnando popolarità come superfood grazie ai numerosi benefici che offrono per la salute del corpo e della mente. Originarie dell’Asia orientale, queste piccole bacche rosse sono utilizzate da secoli nella medicina tradizionale cinese per le loro proprietà adattogene, antiossidanti e tonificanti. Vediamo più […]

Un rivoluzionario esame del sangue potrebbe permettere di diagnosticare la malattia di Parkinson fino a sette anni prima della comparsa dei sintomi. Questo test è stato sviluppato da un team internazionale di ricercatori dell’University College London e dell’University Medical Center Goettingen, e utilizza l’intelligenza artificiale per analizzare otto biomarcatori specifici. La scoperta, pubblicata sulla rivista […]

L’estate è sinonimo di vacanze, mare, e lunghe giornate all’aria aperta. Tuttavia, con l’aumento del tempo trascorso sotto il sole, è importante proteggere la pelle dai dannosi raggi UV. L’uso della crema solare non è solo una questione di estetica per evitare scottature, ma anche di salute, per prevenire danni a lungo termine come l’invecchiamento […]