Scopri se gli piaci davvero dal linguaggio del suo corpo

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Il linguaggio del corpo maschile, come corteggia un uomo Photo by Leighann Renee on Unsplash

Il linguaggio del corpo maschile è un vero e proprio di codice della seduzione che si può imparare a decifrare.

Dallo sguardo, alla postura, il suo linguaggio non verbale dice tutto di lui: se gli piaci, se è in imbarazzo e persino se, invece, vorrebbe essere da tutt’altra parte.

In questo modo, noi donne, partendo dalla sua gestualità possiamo capire quando un uomo si innamora, e decidere di conseguenza se buttarci tra le sue braccia o, viceversa, fuggire a gambe levate.

Una ricerca dell’Università americana condotta con la risonanza magnetica e pubblicata sulla rivista scientifica Journal of Human Behavior in the Social Environment, ha recentemente dimostrato che una donna, quando è intenta a decifrare il comportamento altrui, attiva ben 16 aree del cervello, a differenza dell’uomo che ne attiva solo 6. In questo senso noi donne siamo avvantaggiate nel capire chi abbiamo di fronte e decidere sul da farsi.

Ed ora se ti stai chiedendo “come faccio a capire se gli piaccio?”, guarda come funziona il linguaggio del corpo maschile nel corteggiamento: scoprirai che l’uomo innamorato ha un linguaggio non verbale di seduzione davvero interessante.

Lo sguardo dell’uomo innamorato è attivo

Il primo elemento che ti permette di capire se piaci ad un ragazzo che non conosci  è lo sguardo prolungato, ovvero quello che gli esperti chiamano sguardo attivo.

Innescare un contatto visivo prolungato è un chiaro segnale del fatto si voglia intraprendere una relazione conoscitiva e, magari, voler fare un passo in più del solo linguaggio degli sguardi.

Ecco perché se ti stai chiedendo come si comporta un uomo innamorato e vuoi sapere se gli piaci davvero, devi prima di tutto sapere che nel linguaggio del corpo maschile innamorato ciò che conta è il suo modo di guardarti: se lui non è sfuggente, se ti fissa con coraggio, se ti cerca tra la folla, allora, ti desidera e te lo sta dicendo con gli occhi. Non solo perchè gli occhi sono un arma di seduzione potente e uno strumento non verbale di comunicazione, ma anche perché sono, come si sa, lo specchio dell’anima e non mentono mai.

Non è forse vero che quando un uomo è innamorato non ha occhi che per noi?

Segnali di interesse maschile: un sorriso smagliante

Il sorriso maschile, nell’interpretazione del linguaggio facciale, è un chiaro segnale di interesse e sentimento. Se lui ti sorride in maniera del tutto spontanea quando ti incontra o quando è con te, è perché si sente contento.

Gli uomini, infatti, a differenza delle donne, non riescono a sfoderare un sorriso a 32 denti se non sentono il click nel loro cuoricino. Così, se lui ti sorride con naturalezza, tieniti stretto quel gesto: è un dono prezioso che ha deciso di farti.

 

Quando un uomo ti desidera cosa fa? Si tocca barba e capelli

Ebbene sì, toccarsi i capelli, per un uomo significa corteggiare. Questo gesto – secondo l’antropologia – ha lontane radici nel linguaggio del corteggiamento animale e, in particolare degli uccelli, che si accarezzano le piume quando vogliono conquistare la femmina della specie.

Per il linguaggio del corpo maschile corteggiamento vuol dire anche toccarsi la barba e pavoneggiarsi un po’.

Attrazione fisica segnali dal corpo

Oltre al toccarsi i capelli e la barba per farsi notare, un ragazzo intento a corteggiarti fa anche grossi respiri a pieni polmoni. Come mai? Sarà forse per tranquillizzare il suo cuore che batte o la sua ansia?

No. Il respiro a pieni polmoni di fronte alla donna desiderata è un automatismo che lui usa per allargare il busto e apparire così più desiderabile. In altre parole, con questo gesto, l’uomo cerca di attirare l’attenzione sul suo corpo: un po’ come nell’esempio classico del pavone che allarga la coda per essere appariscente; l’uomo ti dice che gli piaci proprio così.

L'uomo che corteggia

Lui e lei che flirtano

Come corteggia un uomo? Cerca un contatto fisico

L’interpretazione del linguaggio maschile  del corpo è più semplice quando il corteggiamento passa dalla fase esplorativa da lontano, alla fase attiva da vicino, con la ricerca di un contatto.

Un ragazzo che cerca volontariamente di sfiorarti la mano o che ti mette la mano sulla spalla, per il linguaggio del corpo ti sta dicendo che gli piaci. Abbracci o sfioramenti, nel corteggiamento maschile non sono segnali casuali, bensì voluti ed inequivocabili codici di attrazione fisica.

 

Come capire se piaci ad un ragazzo che non conosci? Guardagli i piedi

Se incontrandoti, lui mette i piedi con le punte dirette verso di te, ti sta dicendo che ciò che desidera sei proprio tu.  Al contrario, un uomo che non ha nessuna intenzione di restare con te metterà le punte dei piedi nella direzione della fuga.

Linguaggio del corpo interpretazione: come tiene le mani l’uomo innamorato

Avete notato che quando sono a loro agio, gli uomini tengono le mani fuori dalle tasche e sono perfettamente rilassati?

Allo stesso modo, quando un uomo abbassa la guardia con una donna, significa che le sta concedendo terreno, che le sta dando fiducia e che vuole lasciarsi trasportare dalle emozioni verso cui lei lo conduce.

Così, l’uomo ha le spalle basse, sorride e si lascia andare nel farti entrare nella sua vita.

 

linguaggio del corpo maschile

Uomo che legge una poesia alla sua donna

Come fa l’amore un uomo innamorato? Il linguaggio del corpo maschile a letto

Interpretare il linguaggio non verbale del corpo maschile richiede, infine, anche una certa dose di saggezza da parte tua nel capire se, a parte il suo interesse fisico per te, tra voi può anche sbocciare un amore.

Infatti-  sarà forse ridondante e troppo romantico da dire – ma meglio ricordarlo: l’uomo che ti desidera vuole fare l’amore con te e non solo sesso. E quindi ti corteggia, ti rispetta, ti comunica ciò che prova, non è inutilmente misterioso né sfuggente. E, linguaggio del corpo a parte, chi ti ama c’è e… si fa ben capire.

Sebbene in una prima fase di conoscenza, l’interpretazione dei segnali del corpo va più che bene, ad uno sguardo più attento, ci vuole la lungimiranza dei fatti.

Se gli piaci, pian piano, la cosa diventerà evidente e solo allora, tutto ciò che hai dovuto leggere nel linguaggio non verbale del suo codice di seduzione, gli sguardi, gli ammiccamenti, la gocciolina di sudore sulla fronte, sarà davvero supportato dalle prove: che poi è ciò di cui è fatta una vera relazione.

Potrebbe interessarti anche