I benefici del lavoro a maglia che forse non conoscevi

di Cinzia Rampino


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il lavoro a maglia, ad un primo sguardo, può apparire impegnativo e complicato; magari inutile o esigente in quanto a tempo e concentrazione. Invece, il lavoro a maglia ha incredibili benefici che oramai anche la scienza riconosce.

[prodotti_amazon]
[amazon] Kit lavoro a maglia [/amazon]
[amazon] Ferri da calza in acciaio [/amazon]
[amazon] Manuale del lavoro a maglia [/amazon]
[/prodotti_amazon]

Concentrazione uguale relax

Dopo la fase iniziale in cui si superano le titubanze del caso, il lavoro a maglia porta subito uno stato di benessere e relax, legato proprio alla concentrazione necessaria per capire gli schemi, le abbreviazioni e la logica semplice della maglieria. Il motivo viene spiegato da ormai diversi scienziati così: i lavori di maglieria sono di solito ripetitivi e ritmati. Proprio questa ritmica, i movimenti cadenzati, la creatività e una concentrazione non faticosa inducono relax, quasi come in una sessione di meditazione, alla fine della quale avremo anche prodotto una calda coperta!

Il lavoro a maglia allevia i sintomi di ansia, stress e depressione

La maglieria viene usata nei trattamenti di ansia, stress e depressione come un tipo di terapia occupazionale. Essa, infatti, pare essere in grado di ridurre la frequenza del battito cardiaco e di abbassare la pressione sanguigna in pochi minuti di lavoro, riuscendo così a farci staccare la mente dai pensieri ossessivi. A un patto però: di fare lavori semplici e commisurati alle proprie competenze, pena un certo grado di inutile frustrazione.

Il lavoro a maglia aiuta migliorare le funzioni motorie

Stimolando buona parte del cervello, il lobo frontale, implicato nell’attenzione e la pianificazione, il lobo parietale che gestisce le informazioni sensoriali e spaziali, il lobo occipitale che elabora le informazioni visive, il lobo temporale che si occupa di immagazzinare ricordi e interpretare il linguaggio, e il cervelletto che coordina i tempi di movimento, il lavoro a maglia può essere utilizzato per migliorare le funzioni motorie. Inoltre, esso distrae da altri sintomi dolorosi.

Il lavoro a maglia rallenta il declino cognitivo

Mentre aiuta a migliorare la funzionalità motoria e l’umore, il lavoro a maglia è  stimolante per il cervello e aiuta a mantenerlo sano. Più si usa il cervello, più sano esso diventa e più a lungo dura. Secondo diversi studi, gli anziani che si impegnano nell’artigianato (tra cui il lavoro a maglia) hanno circa il 30-50% di probabilità in meno di avere un “deterioramento cognitivo lieve” rispetto a quelli che non lo fanno.

Il lavoro a maglia aiuta a prevenire artrite e tendiniti

Proprio come si deve usare il cervello per mantenerlo sano, allo stesso modo è necessario utilizzare le articolazioni per mantenerle in forma. Il lavoro a maglia aiuta a stimolare la cartilagine che rende più forte le dita a differenza dell’azione di digitare e di usare lo smartphone e il PC.

 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]

Alzi la mano chi non ha mai avvistato in casa un pesciolino d’argento. Questi insettini di colore argento, dal corpo sottile e allungato, noti anche con il nome scientifico di “Lepisma saccharina“, si nascondono in qualsiasi ambiente della casa. Abilissimi nello sgusciare via, i pesciolini d’argento sono ospiti non graditi in casa, nonostante siano in […]

Tra i servizi più cresciuti rispetto a febbraio 2024 l’allontanamento di insetti: +143% per la disinfestazione di zanzare e +83% per quella delle vespe  Problema muffa: rispetto a marzo 2023, crescono del 65% le richieste di intervento  Spring cleanings: sgombero di appartamenti, pulizie domestiche e cura del giardino tra i servizi più cercati nel solo […]