Come pulire i tappeti con il bicarbonato

di Romina Ferrante

Per molti il bicarbonato di sodio è la panacea di tutti i mali. Rimedio casalingo usato per pulire e smacchiare superfici, come detersivo per i piatti o addirittura per sturare il lavandino. Alleato perfetto in cucina, dove viene spesso utilizzato come agente lievitante o per pulire a fondo frutta e verdura.

Le nostre nonne lo usavano spesso anche per pulire i tappeti. Scopriamo insieme come fare.

Il procedimento

Come funziona? La procedura è semplicissima. Basterà spargere del bicarbonato sulle macchie presenti nel tappeto e strofinare in modo leggero.

Basterà poi far agire il bicarbonato per qualche ora e ripulire, infine, con una spazzola o con l’aspirapolvere.

 

I vantaggi

Perché pulire i tappeti con il bicarbonato? Perché il bicarbonato di sodio è un rimedio economico, non inquina e ha una forza sbiancante, che insieme alle sue ben note proprietà disinfettanti e antisettiche, consente di pulire e igienizzare i tappeti meglio di qualsiasi altro detergente.

Il bicarbonato rispetto al lavaggio a secco o all’uso di prodotti chimici garantisce infatti una pulizia più delicata, che farà tornare presto il tappeto come nuovo.

Ideale per i tappeti a pelo corto, a pelo lungo, ma anche per i tappeti antichi che richiedono una maggiore cura e attenzione eliminerà anche completamente i cattivi odori.

LEGGI ANCHE: Come scegliere le tende giuste? Idee e spunti


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria