Come progettare un giardino in terrazzo, idee per un angolo verde fai da te in casa [FOTO]

di Cinzia Rampino


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

[dcgallery code=’fotogallery.donnaclick.it_post_200005′]

Il terrazzo è un luogo ideale: per prendere il sole, evadere dalla propria casa, fare cene con gli amici e leggere un buon libro al sole primaverile. Per utilizzarlo al meglio, tuttavia, non basterà possederne uno, ma sarà necessario arredarlo e progettarlo a regola d’arte come un vero giardino.

Partiamo dalle piante: Per creare un balcone fiorito o, in alternativa, un sempre-verde, dobbiamo scegliere le piante da balcone giuste come, ad esempio, le piante resistenti al sole. Ottime sono l’Erica, la Petunia, le piante grasse e tante altre che potrete scegliere con l’aiuto del vostro giardiniere in modalità fai da te.

Perfette anche le piante aromatiche come il Rosmarino, il Basilico, la Salvia e perchè no, le piante da frutto come le Fragole, i Kiwi, i Mandarini cinesi e i pomodori rampicanti. Non ultimi i peperoncini, i peperoni, la zucca e le melanzane che crescono al sole e vi daranno anche buoni ortaggi da mangiare.

 

Insomma, di idee per le piante ne avrete davvero tante; tutto dipende dai vostri gusti e dal tipo di giardino in terrazzo che volete organizzare. Considerate che su un balcone grande, potete pensare alla suddivisione degli spazi con una parte ombreggiata dalle piante rampicanti e l’altra parte coltivata ad orto: avrete così un angolo verde fai da te in casa di tutto rispetto!

E veniamo all’arredo. Inferriate e vetrate vanno tinteggiate e protette dal sole. Pavimentazione ideale è la ceramica o il legno, seguito dal cotto e da altre pavimentazioni da balcone. Evitate mattonelle che catturano il calore.

I mobili da giardino ovviamente prevedono tavolini, sedie sdraio, divani e cuscini a seconda degli spazi disponibili, l’affaccio e il tipo di piante che andrete a mettere sul balcone. Considerate, infatti, che certi tipi di irrigazione possono andare a danneggiare un arredamento in legno o in vimini, motivo per cui vi conviene optare per la plastica se prevedete annaffiatoi stravaganti!

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]

Alzi la mano chi non ha mai avvistato in casa un pesciolino d’argento. Questi insettini di colore argento, dal corpo sottile e allungato, noti anche con il nome scientifico di “Lepisma saccharina“, si nascondono in qualsiasi ambiente della casa. Abilissimi nello sgusciare via, i pesciolini d’argento sono ospiti non graditi in casa, nonostante siano in […]