Nessun caso di cancro della cervice nelle donne vaccinate contro l’HPV: lo studio da conoscere

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Un nuovo studio ha scoperto che non sono stati rilevati casi di cancro cervicale uterina nelle giovani donne che sono state completamente vaccinate come parte del programma di immunizzazione contro l’HPV.

La ricerca della Public Health Scotland (PHS) ha rivelato che il vaccino contro l’HPV (virus del papilloma umano) è “altamente efficace” nella prevenzione dello sviluppo del cancro.

L’HPV, lo ricordiao, è un’infezione sessualmente trasmissibile ed è responsabile di quasi tutti i casi di cancro cervicale, la quarta causa più comune di cancro nelle donne in tutto il mondo.

Il programma di vaccinazione è iniziato nel 2008 con le ragazze che hanno ricevuto il vaccino nel loro primo anno di scuola secondaria, all’età di 12 o 13 anni.

Il vaccino, che ora è somministrato anche ai ragazzi, aiuta pure a proteggerli da altri tipi di cancro correlati all’HPV in età adulta, come i tumori alla testa, al collo e anogenitali e le verruche genitali.

Il cancro cervicale in Scozia

Il cancro al collo dell’utero è il cancro più comune nelle donne di età compresa tra i 25 e i 35 anni in Scozia.

In totale, circa 300 donne in Scozia vengono diagnosticate con questo tipo di cancro ogni anno.

Lo screening è offerto a tutte le donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni.

La Public Health Scotland ha collaborato con le Università di Strathclyde ed Edimburgo nella sua ricerca e ha incluso tutte le donne in Scozia idonee al programma di screening per il cancro della cervice nelle cifre.

Lo studio è stato pubblicato nel Journal of the National Cancer Institute.

La dott.ssa Kirsty Roy, consulente in protezione della salute presso la PHS, ha dichiarato: “Questa ricerca dimostra quanto sia efficace il vaccino contro l’HPV, poiché non sono stati riscontrati casi di cancro alla cervice fino a oggi nelle donne completamente vaccinate che hanno ricevuto la loro prima dose all’età di 12-13 anni”.

“La vaccinazione contro l’HPV è dimostrata essere efficace nella prevenzione del cancro al collo dell’utero e, insieme al regolare screening per la diagnosi precoce e al trattamento, è possibile rendere questo cancro una malattia rara”.

Il programma di vaccinazione contro l’HPV di quest’anno è già in corso nelle scuole scozzesi.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Gli shirataki sono un tipo di noodle tradizionale giapponese che sta guadagnando popolarità in tutto il mondo per le sue proprietà uniche e i suoi benefici per la salute. Questi noodles sono realizzati dalla radice di konjac, una pianta che cresce in alcune parti dell’Asia. Il nome “shirataki” significa “cascata bianca”, un riferimento all’aspetto traslucido […]

Perdere peso sì ma a quale prezzo? Un team di ricerca statunitense ha scoperto un’inquietante associazione tra l’uso della semaglutide, un noto farmaco per perdere peso, e un rischio superiore di neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica (NAION), una grave malattia oculare che può sfociare nella cecità improvvisa. Anche se i risultati devono ancora essere […]

Il Ministero della Salute ha recentemente pubblicato un bollettino che segnala un lieve aumento dei contagi da Covid-19. Questo incremento sembra essere correlato alla sottovariante KP.3, che deriva dalla mutazione “madre” JN.1, attualmente predominante. Nonostante la dichiarazione rilasciata dall’OMS a maggio 2023 che ha segnato la fine della fase emergenziale della pandemia, il virus non […]