Medicina estetica, identikit del paziente di oggi

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

3 pazienti su 4 sono disposti a spendere da 500 a 2 mila euro l’anno.

Il sondaggio è stato effettuato nel mese di aprile 2012 dai medici della Società Italiana di Medicina Estetica tra i pazienti che frequentano i loro studi, chiedendo loro di riempire un questionario con una ventina di domande. Obiettivo capire le motivazioni che spingono i pazienti a rivolgersi allo studio e scattare un identikit delle dinamiche che portano donne e uomini a intervenire sul proprio aspetto fisico.

Come si è avvicinato alla medicina estetica?

Il 62,2% degli intervistati, ha dichiarato di essersi avvicinato alla medicina estetica su consiglio di amiche, il 19,6% su consiglio di un medico, il 29,6% grazie alle informazioni raccolte sui media.

A quanti anni ha iniziato a frequentare il medico estetico?

Due pazienti su tre sono andate dal medico estetico per la prima volta tra i 30 e i 50 anni, mentre quasi un paziente su cinque già prima di quell’età, quando i segni del tempo non si sono ancora manifestati.

Perché va dal medico estetico?

In testa alle motivazioni la prevenzione e il desiderio di ritardare l’invecchiamento cutaneo, ma un ruolo importante giocano anche il non accettarsi per quello che si è e una certa sensazione di disarmonia della figura.

Come si sceglie il medico estetico?

Il 70,9% dei pzienti si sono rivolti a un medico grazie ai buoni risultati che questo ha ottenuto su amici, il 20% su suggerimento di un altro professionista: dal medico di famiglia al dermatologo, dal ginecologo al chirurgo plastico.

A quanti trattamenti di Medicina Estetica si sottopone in media in un anno?

Il 36,5% tende ad andare dal medico estetico circa ogni due mesi.

Da quando ha iniziato a sottoporsi a trattamenti di Medicina Estetica, cosa è cambiato nella sua vita?

Tre pazienti su quattro (75,2%) non hanno avuto dubbi, quando è stato chiesto loro cosa fosse cambiato nella vita in seguito ai trattamenti del medico estetico: “ora mi sento meglio!” hanno risposto, e uno su tre ha ammesso che la sicurezza in se stesso ne ha tratto un giovamento reale.

Quali interventi ha richiesto al suo medico?

Oltre a una visita generale con l’obiettivo di valutare lo stato fisico e l’esistenza di patologie, nella classifica degli interventi richiesti al medico figurano: al primo posto (45,3%)  filler/botulino, seguiti dalla biostimolazione (36,4%), peeling (31,1%), trattamenti mesoterapici (19,2%)

Quanto è disposto/a a investire annualmente in trattamenti di Medicina Estetica?

La maggior parte della clientela (38,8%) del medico di medicina estetica dichiara di essere disposta ad investire da 500 a 1000 euro l’anno, e un altro terzo si spinge fino a 2 mila euro (34,7%).

Fonte: Antiaging Club

www.antiagingclub.it

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Beatrice Luzzi nelle ultime settimane si era notevolmente riavvicinata a Giuseppe Garibaldi, confermando i passi avanti nel loro rapporto che c’erano stati nell’ultimo periodo trascorso insieme nella ‘Casa’ del “Grande Fratello“. Lei era stata certamente più cauta in merito all’evoluzione della situazione, ribadendo ancora una volta quanto le loro vite siano diverse e difficili da […]

L’estate è sinonimo di vacanze, mare, e lunghe giornate all’aria aperta. Tuttavia, con l’aumento del tempo trascorso sotto il sole, è importante proteggere la pelle dai dannosi raggi UV. L’uso della crema solare non è solo una questione di estetica per evitare scottature, ma anche di salute, per prevenire danni a lungo termine come l’invecchiamento […]