Violenza sulle donne, Aics propone un “Glossario di genere” per l’ inclusione

di Manuela Zanni

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2022, celebrata come ogni anno il 25 novembre, l’Aics pubblica il Glossario di genere, uno strumento operativo per potenziare la competenza del proprio staff e dei partner della Cooperazione Italiana sul tema dell’uguaglianza di genere e l’empowerment di donne, ragazze e bambine.

 

Che cosa è la violenza di genere?

glossario

glossario

Con l’espressione violenza di genere si indicano tutte quelle forme di violenza da quella psicologica e fisica a quella sessuale, dagli atti persecutori del cosiddetto stalking allo stupro, fino al femminicidio, che riguardano un vasto numero di persone discriminate in base al sesso.

 

A che serve un “Glossario di genere”

Numerosi sono i termini inclusi nel Glossario di genere, che aiutano a spiegare le complesse dimensioni della violenza sulle donne, come ad esempio l’ “Abuso sessuale”,  la “Colpevolizzazione della vittima”, il “Femminicidio”, la “Molestia sessuale”, le “Mutilazioni dei genitali femminili”, i “Reati d’onore”, lo “Sfruttamento sessuale”, la “Violenza di genere”, la “Violenza in ambito domestico e familiare”, la “Violenza sessuale”, la “Violenza sessuale legata ai conflitti”, la “Violenza del partner intimo o nelle relazioni di intimità”.

“Linee guida sull’uguaglianza di genere e l’empowerment”

La pubblicazione del Glossario segue l’adozione delle “Linee guida sull’uguaglianza di genere e l’empowerment di donne, ragazze e bambine” (Cics, 2021) e rappresenta un altro passo fondamentale per il rafforzamento dell’azione dell’Aics per l’uguaglianza di genere, in tutte le sue sfaccettature – dalla lotta alla violenza e alle discriminazioni, alla salute e diritti sessuali e riproduttivi, all’economia della cura fino all’empowerment e al potenziamento della leadership femminile.

I numeri sulla violenza di genere

Una priorità – quella dell’uguaglianza di genere e della lotta alla violenza – dettata dai numeri. La violenza contro le donne, definita talvolta come “pandemia ombra” per la sua diffusione capillare, è inequivocabilmente un freno allo sviluppo, con strette correlazioni con le situazioni di fragilità, violenza diffusa e conflitto. Se infatti la percentuale mondiale delle donne (sposate o che abbiano avuto un partner) che hanno subito violenza fisica e/o sessuale da parte del proprio partner è pari al 27% (Oms, 2021), questa sale fino al 39% nei contesti estremamente fragili. In termini economici, si calcola che il costo di tale violenza corrisponda al 5,2% del Pil – una cifra ben superiore al costo della violenza politica (0,19% del Pilglobale) e della violenza interpersonale (1,44% del Pil globale).

L’impegno di Aics per l’uguaglianza di genere

Per questo, l’Aics è da sempre impegnata per la lotta alla violenza di genere, partecipando alle attività di advocacy della “Call to Action on protection from gender basedviolence in emergenciese” e realizzando interventi nei Paesi in cui le donne e le bambine sono più a rischio, come anche descritto nella relazione annuale dell’Aics: “Aics per l’Uguaglianza di genere: Relazione attività 2021”.

 

LEGGI ANCHE: Abusi sessuali, il principe Andrea patteggia accordo con l’accusatrice

La programmazione 2020 della Cooperazione Italiana ha mantenuto centrale il tema dell’uguaglianza di genere e dell’empowerment di donne, ragazze e bambine, in linea con gli impegni assunti dall’Italia a livello internazionale per il raggiungimento dell’obiettivo sostenibile 5 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Numerosi sono infatti gli interventi avviati per intervenire sulle cause strutturali delle disuguaglianze di genere e potenziare le capacità dei Paesi partner nel settore, per contrastare la violenza di genere e assistere le sopravvissute a tale violenza, per promuovere i diritti delle donne e
sostenerne l’educazione, per combattere l’insicurezza alimentare, per l’empowerment economico e il supporto
alle attività imprenditoriali, per il rafforzamento dei sistemi sanitari locali per la salute riproduttiva, sessuale e materno infantile, per il sostegno alle donne in agricoltura e nelle aree rurali.

LEGGI ANCHE:  Violenza sulle donne, troppi stereotipi tra i giovani: la ricerca

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Una dei maltrattamenti che ha preso piede negli ultimi anni è la violenza online.  Si tratta di abusi che si verificano principalmente sui social e sulle applicazioni di messaggistica. Ma non solo: si manifesta anche nel controllo ossessivo dei computer, cellulari del proprio partner. Ci sono dei segnali chiarissimi e assolutamente da non sottovalutare. Leggi […]

3 min

Alla vigilia della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne (25 novembre), i carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno stilato un bilancio dei risultati conseguiti nel contrasto alla più odiosa forma di reato. Con i numeri, anche un video per entrare “virtualmente” nelle case dei Napoletani e, perché no, anche negli smartphone. I numeri terrificanti […]