SMS scatena la follia omicida, dirigente uccide la moglie, popolare attrice e cantante

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Un dirigente britannico di trivellazioni petrolifere, David Thomas Blyth, ha ucciso la moglie, la celebre cantante e comica Victoria Vera Blyth, in un omicidio-suicidio avvenuto in Turchia lo scorso 11 giugno. La tragedia, scaturita da un presunto litigio sui messaggi di testo della donna, si è consumata nella loro casa di famiglia ad Ankara. Blyth, 53 anni e originario di Edimburgo, dopo aver sparato alla moglie, 40 anni, ha rivolto l’arma contro se stesso.

Al momento dell’omicidio-suicidio, i tre figli della coppia, di 4, 10 e 14 anni, erano presenti nell’abitazione e sono stati successivamente affidati ai parenti materni, giunti in Turchia dopo l’accaduto.

Victoria Vera Blyth era una figura molto nota nella Repubblica Ceca, dove aveva raggiunto la fama nel 2004 con l’album “Killing Me Softly”, contenente una reinterpretazione di “Hotel California” degli Eagles. La sorella di Victoria, Alexandra, ha espresso il suo dolore su Instagram, chiedendo rispetto per la famiglia in questo momento difficile.

“È con profonda tristezza e dolore che devo annunciare che la mia amata e bellissima sorella, il sole delle nostre vite che ci ha portato tanta gioia, con le sue risate, il suo spirito positivo, la sua grinta e la sua energia, ci ha lasciati per sempre. Per favore, vi prego tutti, dateci tempo per il bene dei bambini. La mia famiglia sta attraversando un momento molto difficile perché ha perso entrambi i genitori. Abbiamo recentemente seppellito nostro padre e ora nostra sorella e nostro cognato e abbiamo bisogno di tempo per riprenderci, ma soprattutto dobbiamo essere qui per i bambini. Apprezziamo molto i vostri bellissimi messaggi, ma in questi momenti difficili abbiamo bisogno di tempo per respirare”, ha scritto.

David e Victoria, sposati nel 2014, vivevano inizialmente a Praga e si erano trasferiti in Turchia nel 2019 per motivi di lavoro legati all’azienda di Blyth, la ASG Inspection, società internazionale di ispezioni nel settore petrolifero e del gas.

Victoria, nata in Sudafrica e trasferitasi in Repubblica Ceca da adolescente, era molto apprezzata dai suoi cari, che la ricordano come una persona solare, piena di gioia e spirito positivo. Dopo il trasferimento in Turchia, si era dedicata attivamente alla comunità locale, fondando la maratona “Runkara” e altre quattro organizzazioni per lo sport, l’arte e la solidarietà sociale, impegnandosi anche nel volontariato per migliorare le relazioni tra Turchia e Repubblica Ceca.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

“Condanniamo con forza i ripetuti episodi di stalking e violenza verbale, palesemente diffamatori, che sono stati perpetrati in questi giorni dal cantante Morgan ai danni dell’ex compagna Angelica Schiatti, alla quale esprimiamo vicinanza e solidarietà”. Lo ha detto la presidente del Movimento Italiano per la Gentilezza, Natalia Re, commentando la notizia degli atti diffamatori che […]