Sale a 500 euro la social card anti povertà: chi può richiederla e come fare domanda

di Gaetano Ferraro


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Torna la social card anti povertà, il cui importo sale a 500 euro. È infatti pronto il decreto interministeriale che, in 12 articoli, dettaglia l’intervento bis della social card, che interessa, secondo le prime stime, 1,3 milioni di famiglie (con la scorsa legge di bilancio sono stati stanziati 600 milioni per quest’anno).

La misura, nota anche come Carta Dedicata a Te, prevede l’erogazione di un contributo da 500 euro alle famiglie in difficoltà economica, utilizzabile per acquistare generi alimentari di prima necessità (ad eccezione di bevande alcoliche), carburanti e, in alternativa a questi ultimi, abbonamenti al trasporto pubblico locale.

A chi spetta la carta

Il contributo spetta ai nuclei familiari residenti in Italia, iscritti all’anagrafe comunale, con un Isee non superiore a 15mila euro, non titolari di altre misure di sostegno al reddito. In particolare, il sostegno non spetta ai nuclei che includono percettori di assegno d’inclusione, reddito di cittadinanza, carta acquisti, e qualsiasi altra misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà che prevede l’erogazione di un sussidio economico (di livello nazionale, regionale o comunale). Inoltre, il contributo non spetta neanche ai nuclei nei quali almeno un componente fruisce dell’indennità di disoccupazione, di mobilità, della cassa integrazione. È concesso un solo contributo per nucleo familiare.

Procedura di erogazione della social card

Come nella passata edizione, il contributo viene erogato attraverso carte elettroniche di pagamento, prepagate e ricaricabili, messe a disposizione da Poste Italiane per il tramite della società controllata Postepay. Le card, nominative e rese operative con l’accredito del contributo, sono consegnate agli aventi diritto, previa prenotazione del ritiro presso gli uffici postali abilitati al servizio, a partire da luglio 2024. I comuni ricevono dall’Inps l’elenco dei beneficiari e comunicheranno direttamente agli interessati l’assegnazione del contributo, le modalità di ritiro della carta presso gli uffici postali e di prenotazione del ritiro. L’accredito dei 500 euro sulla card è previsto per settembre 2024. Le somme devono essere interamente utilizzate entro il 28 febbraio 2025. Si decade dal beneficio se non viene effettuato il primo pagamento con la carta entro il 16 dicembre 2024.

Domande frequenti

Quanto deve essere l’Isee per avere la social card?

Per avere diritto alla social card, ovvero la Carta Dedicata a Te, con 500 euro di bonus è richiesto un Isee famigliare non superiore a 15.000 euro, ma non si tratta dell’unico requisito previsto dal decreto.

Quanti soldi ci sono nella social card 2024?

Il Governo Meloni ha aumentato la ricarica della social card, che passa da 382,50 a 500 euro. L’importo va speso interamente entro febbraio 2025, e occorrerà fare almeno un pagamento entro metà dicembre 2024.

Come faccio a sapere se mi spetta la social card?

L’assegnazione della Carta Dedicata a Te avviene in maniera automatica, non occorre né è possibile presentare domanda per la social card. INPS e comune incroceranno i dati in loro possesso per stabilire chi sul territorio ne ha diritto e manderanno comunicazione per il ritiro in ufficio postale a partire da luglio. L’unico modo per sapere se una famiglia ne ha diritto è attendere o verificare di essere in possesso dei requisiti necessari.

Quando arriva la Carta Dedicata a Te 2024?

La social card – Carta Dedicata a Te 2024 verrà distribuita a partire dal mese di luglio e ricaricata con i 500 euro di bonus spesa a settembre. I beneficiari devono attendere una comunicazione dall’INPS o dal proprio comune, e recarsi in ufficio postale per il ritiro.

Si può fare domanda online per la social card?

No. L’assegnazione della carta è automatica e interamente a carico di INPS e comune di residenza. Non si può, né si deve, fare alcunché fino all’arrivo della comunicazione ufficiale alle famiglie con i requisiti.

Carta Acquisti e Carta Dedicata a Te (social card) sono la stessa cosa?

No. La Carta Acquisti INPS è una misura di sostegno economico per persone che hanno più di 65 anni di età o con figli sotto i 3 anni. La Carta Dedicata a Te, invece, offre un bonus spesa di 500 euro alle famiglie con figli con ISEE inferiore ai 15mila euro che non sono beneficiari di altre misure di sostegno al reddito. Non è possibile beneficiare di entrambe le carte insieme.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria