Quanto guadagnano le donne in meno degli uomini? Il dato preoccupante

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Secondo i dati rilasciati dall’Istat nell’ambito dell’Osservatorio lavoratori dipendenti e indipendenti, emergono cifre allarmanti sulla disparità di reddito tra uomini e donne. Nel corso del 2022, gli uomini hanno costituito il 56,3% dei lavoratori, registrando un reddito medio annuo di 27.254 euro, frutto di un’impegno medio di 43,9 settimane lavorative.

Dall’altro lato, le donne, rappresentando il restante 43,7% della forza lavoro, hanno lavorato in media 42,1 settimane, percependo un reddito medio annuo di soli 20.378 euro. Questo si traduce in una significativa differenza del 33,74% nei guadagni medi tra i due generi. In pratica, le donne guadagnano quasi 7mila euro in meno rispetto agli uomini.

Analisi delle Disparità: Settori, Mansioni e Part-Time

L’approfondimento delle cifre rivela che la disparità salariale è attribuibile in parte al minor numero medio di settimane lavorate dalle donne rispetto agli uomini. Inoltre, la presenza più diffusa di lavoratrici a tempo parziale contribuisce al divario salariale.

La disparità di reddito è ulteriormente accentuata quando si osserva la retribuzione media femminile dal punto di vista delle donne stesse, che ricevono il 25,23% in meno rispetto ai loro colleghi maschi.

È essenziale considerare anche il contesto occupazionale: settori e mansioni differenti contribuiscono alla creazione di questo divario. Una riflessione approfondita è necessaria per affrontare le radici strutturali di questa disuguaglianza e promuovere azioni che portino a una retribuzione equa e paritaria tra i generi.

Foto da DepositPhotos.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria