Prete fa distribuire la Comunione alla chierichetta ed è polemica

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Durante una messa a Ossanesga, frazione di Valbrembo, vicino a Bergamo, un parroco ha preso una decisione insolita. Ha assegnato a una bambina il compito di distribuire la comunione ai fedeli presenti. Questa scelta ha catturato l’attenzione di molti e ha scatenato un acceso dibattito.

La Messa con la Partecipazione di una Bambina Chierichetta

Un video dell’episodio è stato condiviso sui social media che mostra il parroco, don Eros Accorigi, mentre distribuiva l’Eucaristia ai fedeli, con la bambina a fianco a lui che faceva lo stesso. Questa immagine ha generato una serie di reazioni e discussioni sulla decisione del parroco.

@silerenonpossum_ Nella Parrocchia dei Ss. Vito, Modesto e Crescenza ad Ossanesga (BG) il parroco don Eros Accorigi fa distribuire l’Eucarestia ad una bambina che ha appena ricevuto il Sacramento. . Mons. Beschi è ancora vivo? La diocesi di Bergamo non ha nulla da eccepire? . . #diocesibergamo #vatican #profanazione #santasede #eucarestia #comunioni #chiesa ♬ suono originale – Silere non possum

La Spiegazione del Parroco a Valbrembo

Il sacerdote ha spiegato così la sua scelta, affermando: “Ero rimasto senza un ministro della comunione e ho pensato di chiedere alla bambina, che mi sembra la più pura di cuore, in mezzo a tanti peccatori”.

Il Richiamo dalla Curia Locale

In risposta a questa decisione insolita, la Curia locale ha emesso un richiamo al parroco con cui lo ha invitato a non ripetere più questo tipo di comportamento durante le celebrazioni religiose.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

L’eurodeputata maltese Roberta Metsola è stata rieletta oggi, martedì 16 luglio, alla presidenza del Parlamento europeo. La votazione, avvenuta a scrutinio segreto a Strasburgo, ha visto Metsola ottenere un’ampia maggioranza con 562 voti a favore su un totale di 699 votanti, un risultato ampiamente previsto, grazie al sostegno dei popolari, dei socialisti e dei liberali. […]