Pixie Curtis, social influencer va “in pensione” a 11 anni

di Romina Ferrante


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Andare in pensione a 11 anni. È quello che è successo alla giovanissima influencer australiana Pixie Curtis che durante la pandemia aveva avviato la sua attività imprenditoriale online, dando vita a un vero e proprio impero multimilionario.

L’idea era nata quasi per caso. Per impiegare il tempo durante l’emergenza Covid, Pixie aveva deciso di aprire un profilo Instagram e iniziare a vendere prodotti per capelli, fasce, fiocchi e accessori vari.

In poco tempo la sua idea si è trasformata in un vero e proprio successo imprenditoriale con 200 mila dollari di vendite già al primo mese sul suo store Pixie’s Pix.

Una pausa per dedicarsi agli studi

Pixie Curtis

Pixie Curtis

Ora però l’imprenditrice digitale, proprietaria tra l’altro di una Mercedes Benz Gl del valore di 270.000 dollari, come ha spiegato la mamma PR Roxy Jacenko, ha deciso di fermarsi per dedicarsi allo studio come tutti i suoi coetanei.

Già nel 2021 la madre aveva dichiarato che Pixie sarebbe potuta andare in pensione a 15 anni con un patrimonio di oltre un milione di dollari. Ha preferito però farlo prima. Una decisione sofferta, che è stata presa insieme ai suoi familiari. “Negli ultimi mesi, abbiamo discusso dei piani aziendali per il futuro e abbiamo deciso che, sebbene sia stato un viaggio straordinario quello iniziato circa tre anni fa, era giunto il momento di rifocalizzarsi sull’imminente inizio di un nuovo percorso scolastico”.

L’attività non chiuderà del tutto i battenti, ma sarà gestita “con molto meno tempo e pressione” da parte della giovanissima influencer fino al ritiro definitivo.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria