“Non ce la facevo più”: 80enne spara alla moglie malata di Alzheimer

di Gaetano Ferraro


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Un nuovo, tragico femminicidio, il secondo in poche ore, si è consumato ad Arezzo. Un uomo di 80 anni ha sparato un colpo di pistola contro la moglie 72enne, uccidendola. L’omicidio è avvenuto nell’abitazione della coppia.

L’omicidio con una pistola legalmente detenuta

Stando alle prime ricostruzioni, l’anziano avrebbe utilizzato una pistola legalmente detenuta per uccidere la consorte. Subito dopo aver esploso il colpo mortale, l’uomo ha chiamato la polizia e i soccorsi, attendendo il loro arrivo senza opporre resistenza. Giunti sul posto, i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna.

La confessione dell’80enne: “Mia moglie soffriva di Alzheimer”

L’80enne, sotto choc, ha subito confessato l’omicidio agli inquirenti. Agli agenti avrebbe raccontato di aver compiuto il terribile gesto a causa delle gravissime condizioni di salute in cui versava la moglie da tempo. La 72enne combatteva ormai da anni contro l’Alzheimer, malattia neurodegenerativa che le aveva fatto perdere completamente lucidità e autonomia. L’uomo faticava a prendersi cura della consorte e, esausto per lo sforzo e la sofferenza, ha deciso di farla finita uccidendola.

Indagini in corso e stato di fermo per l’anziano assassino

Sul luogo dell’omicidio sono intervenute le volanti della Polizia di Stato e la Scientifica per i rilievi, oltre al medico legale. L’appartamento è stato posto sotto sequestro su disposizione dell’autorità giudiziaria. L’anziano assassino si trova ora in Questura in stato di fermo in attesa della udienza di convalida. La Procura della Repubblica di Arezzo ha aperto un fascicolo per omicidio.

L’ennesimo caso di femminicidio in Italia

Si tratta dell’ennesimo, tragico caso di femminicidio in Italia. Ieri sera a Cagliari Luciano Ellies, 77 anni, ha ucciso la moglie 59enne, Ignazia Tumatis, al culmine di un litigio avvenuto nella loro abitazione in via Podgora, nel quartiere San Michele. La donna è stata raggiunta da una decina di fendenti sferrati con un coltello da cucina che ne hanno causato la morte.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

“Condanniamo con forza i ripetuti episodi di stalking e violenza verbale, palesemente diffamatori, che sono stati perpetrati in questi giorni dal cantante Morgan ai danni dell’ex compagna Angelica Schiatti, alla quale esprimiamo vicinanza e solidarietà”. Lo ha detto la presidente del Movimento Italiano per la Gentilezza, Natalia Re, commentando la notizia degli atti diffamatori che […]