Il nuovo spot Esselunga con la noce tra polemiche e tenerezza: stavolta vince l’amicizia

di Gaetano Ferraro


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Esselunga torna a far parlare di sé con un nuovo spot, dal titolo “La Noce”, che in sole 24 ore dalla prima messa in onda è già diventato virale. La nuova pubblicità, in onda dal 18 dicembre, segue quella de “La Pesca”, che aveva scatenato accese polemiche per la storia raccontata.

La storia di amicizia tra Carlo e Marta

Anche in questo caso il protagonista è un bambino, Carlo, e la narrazione ruota attorno al tema dell’amicizia. La storia è infatti quella del rapporto tra Carlo e la sua amica Marta, vicini di casa costretti a separarsi quando lei si trasferisce in Australia. Prima di partire, Marta fa un regalo speciale a Carlo: una noce, frutto che il bambino adora. “Così ti ricorderai di me”, gli dice. Passano gli anni e i due amici d’infanzia si ritrovano ormai adolescenti, seduti sulla stessa panchina su cui si erano salutati da piccoli. Carlo mostra a Marta quella noce, diventata nel frattempo un albero, e le luci che lo addobbano, pronto a vivere un nuovo Natale con la sua amica ritrovata.

Lo spot diventa subito virale sui social

In sole poche ore dalla messa in onda, lo spot Esselunga è subito balzato in testa alle tendenze Twitter in Italia. Numerosissimi i commenti e le reazioni degli utenti, tra chi si interroga su un possibile collegamento con la precedente pubblicità “La Pesca” e chi invece promuove a pieni voti la scelta di puntare su un tema positivo come l’amicizia.

Critiche ma anche apprezzamenti per il tema scelto

Certo non sono mancate le critiche, con chi ha definito banale la tematica o addirittura “imbarazzante”, ma i giudizi complessivamente sembrano più benevoli rispetto alla bufera scatenata dal primo spot. Complice forse anche la delicatezza dell’argomento, gli utenti paiono maggiormente inteneriti dalla nuova storia di Esselunga.

Focus sull’amicizia che resiste nel tempo

Se “La Pesca” puntava a raccontare un episodio di vita familiare, stavolta il focus è tutto sull’amicizia e su come possa resistere al tempo e alla lontananza. La noce che Marta regala a Carlo è il simbolo di questo legame profondo, custodito negli anni nonostante la separazione. Un messaggio che Esselunga lega al claim ormai storico “Non c’è spesa che non sia importante”, volto a ricordare il valore anche di gesti all’apparenza banali come l’acquisto quotidiano.

La realizzazione dello spot firmato dall’agenzia newyorkese

Anche questo secondo spot ha visto il coinvolgimento dell’agenzia newyorkese Small e la regia di Rudi Rosenberg, già autore de “La Pesca”. Le riprese sono state effettuate in pochi giorni, senza attori famosi ma solo giovanissimi interpreti, per un progetto che Esselunga definisce “un vero e proprio cortometraggio”. Un film della durata di 120 secondi, trasmesso per la prima volta il 18 dicembre e che accompagnerà gli spettatori fino all’Epifania, tra passaggi televisivi, sale cinematografiche e diffusione web. L’obiettivo è quello di parlare alle persone attraverso le loro storie quotidiane, arricchite di significato ed emozioni. E se “La Noce” contribuirà a riaccendere le polemiche o sarà unicamente apprezzata per il suo messaggio positivo, lo si potrà valutare solo nei prossimi giorni. Per ora, la nuova pubblicità Esselunga sembra aver centrato il suo scopo: far parlare ancora di sé.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

L’eurodeputata maltese Roberta Metsola è stata rieletta oggi, martedì 16 luglio, alla presidenza del Parlamento europeo. La votazione, avvenuta a scrutinio segreto a Strasburgo, ha visto Metsola ottenere un’ampia maggioranza con 562 voti a favore su un totale di 699 votanti, un risultato ampiamente previsto, grazie al sostegno dei popolari, dei socialisti e dei liberali. […]