È morto Holer Togni, il re degli stuntman italiani

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

È morto ieri sera, domenica 30 ottobre, a Milano, all’età di 76 anni, Holer Togni, esponente della nota famiglia circense.

Dopo il classico percorso di trapezista e cavallerizzo Holer divenne celebre negli anni ’70 e ’80 per aver introdotto dagli Stati Uniti d’America gli spettacoli acrobatici con auto e moto, gli show itineranti degli Stunt Cars che girarono per gli stadi e i palazzetti d’Italia e d’Europa.

Nel 1995 entrò nel Guinness dei Primati per aver guidato un tir inclinato su tre ruote. Proprio per le sue capacità di stuntman, fu chiamato più volte a esibirsi nel mondo del cinema e della tv.

Holer Togni, infatti, dotato di carisma e comunicativa, diventò rapidamente lo stuntman più famoso d’Italia, e uno dei più temerari al mondo, chiamato con frequenza dal mondo del cinema e della tv, e formando numerosi allievi.

I suoi show hanno riempito gli stadi e sono anche stati il momento più atteso di grandi appuntamenti come il Motor Show di Bologna. In uno dei suoi spettacoli coinvolse persino Gianni Agnelli in un’evoluzione a bordo di una Fiat 131 convincendo l’imprenditore a diventare sponsor dei suoi show.

Oltre all’attività artistica, fu importante il suo ruolo a fianco al fratello Divier nella diffusione italiana dei teatri tenda, in particolare con la creazione del Palatrussardi di Milano.

LEGGI ANCHE: Lutto per Damiano dei Maneskin, è morto il nonno.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Negli ultimi giorni, l’Italia ha registrato un aumento significativo dei casi di Covid-19, sorprendentemente collegato ai concerti di Taylor Swift tenutisi il 13 e 14 luglio 2024 allo Stadio San Siro di Milano. L’evento ha attirato oltre 130.000 fan da tutta Europa, creando una situazione che molti esperti di salute pubblica avevano previsto potesse comportare […]