Addio Matthew Perry, i fiori e le lacrime dei fan: indagini sulla morte

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La prematura scomparsa di Matthew Perry, indimenticabile interprete del personaggio di Chandler Bing nella celebre sitcom Friends, ha sconvolto i tantissimi fan della serie in tutto il mondo. L’attore, ritrovato senza vita nella vasca da bagno della sua abitazione di Los Angeles all’età di soli 54 anni, ha lasciato un vuoto incolmabile.

I fan di Friends si radunano per onorare la star

In queste ore, centinaia di persone affezionate allo show si sono radunate sotto l’iconico palazzo che ha fatto da sfondo alle vicende dei 6 amici newyorchesi, nel Greenwich Village di Manhattan, per portare fiori e ricordare la star. Un vero e proprio pellegrinaggio commovente per onorare il talentuoso interprete che per 10 anni ha prestato il volto al sarcastico Chandler, regalando al pubblico indimenticabili risate. I fan radunati a New York hanno portato mazzi di fiori, candele, messaggi commoventi e le iconiche cornici gialline che abbiamo visto appesa alla porta dell’appartamento di Monica e Rachel. Scene toccanti di persone in lacrime che ricordano con affetto un’icona degli anni ’90, che ha segnato l’infanzia e l’adolescenza di intere generazioni.

Friends: un cult intergenerazionale

Friends, andato in onda dal 1994 al 2004, è stato un successo planetario senza precedenti, diventando un cult intergenerazionale. Perry, insieme ai colleghi Jennifer Aniston, Courteney Cox, Lisa Kudrow, Matt LeBlanc e David Schwimmer, è entrato nell’immaginario collettivo, contribuendo a creare uno show intramontabile che continua ad appassionare spettatori di tutte le età. Le recenti rimpatriate del cast avevano entusiasmato i fan. Lo scorso anno i 6 protagonisti si erano ritrovati in uno speciale evento trasmesso da HBO Max, mandando in visibilio gli appassionati. Perry era apparso fragile e provato, forse già segnato dai problemi di salute che da tempo lo affliggevano, ma la magia si era riaccesa, alimentando la speranza di poter ancora vedere insieme sullo schermo il gruppo di amici newyorchesi.

Come è morto l’attore?

Secondo le prime ricostruzioni, la morte sarebbe avvenuta per un tragico incidente domestico, annegamento o malore fatale, mentre l’attore faceva un bagno rilassante nella vasca. Le autorità avrebbero escluso al momento l’uso di droghe, trovando invece diversi farmaci antidepressivi da prescrizione che Perry assumeva per i suoi noti problemi di dipendenza. L’autopsia farà chiarezza sulle cause del decesso. Perry in passato aveva raccontato le sue battaglie, ammettendo di essere arrivato ad assumere fino a 55 Vicodin al giorno. Aveva anche confessato che la sobrietà non era una sua scelta, ma una necessità dettata dalla paura di morire da un giorno all’altro. Purtroppo i suoi timori si sono tragicamente avverati e il mondo dello spettacolo perde un talento eccezionale, troppo presto scomparso.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria