Minorenne violentata da due uomini: decine di persone hanno assistito senza fare nulla

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Violenza sessuale ad Arzachena, in Gallura, in Sardegna.

Due persone sono state arrestate dai carabinieri con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una ragazza minorenne del posto. L’episodio è accaduto nella sera del 21 ottobre scorso, quandola vittima si trovava in compagnia di unamico.

Gli arrestati sono stranieri senza fissa dimora, di 26 e 31 anni, entrambi originari del Marocco.

La vittima 17enne ha riconosciuto gli aggressori ed è quindi scattato il duplice fermo.

La Procura di Tempio Pausania ha aperto un fascicolo. Ad indagare sono i militari dell’Arma, coordinati dal Reparto Territoriale di Olbia.

L’indagine potrebbe estendersi a più persone, circa una decina: un gruppo di nordafricani che avrebbe assistito alla violenza senza intervenire in soccorso della ragazza.

Roberto Ragnedda, sindaco di Arzachena: “Sono profondamente amareggiato nell’apprendere la notizia del terribile atto compiuto a danno di una giovane donna nel cuore della nostra cittadina. Un episodio vergognoso e indegno che colpisce tutti. Le prime informazioni divulgate dalla Procura di Tempio e dai carabinieri della stazione di Arzachena segnalano il fermo di due persone. Attendiamo gli sviluppi sulla vicenda, ma mi auguro che le autorità competenti possano assicurare alla giustizia i colpevoli al più presto. Gesti lesivi della libertà e della dignità delle donne come questi non meritano scusanti. La mia vicinanza alla vittima e alla sua famiglia è massima”.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

“Condanniamo con forza i ripetuti episodi di stalking e violenza verbale, palesemente diffamatori, che sono stati perpetrati in questi giorni dal cantante Morgan ai danni dell’ex compagna Angelica Schiatti, alla quale esprimiamo vicinanza e solidarietà”. Lo ha detto la presidente del Movimento Italiano per la Gentilezza, Natalia Re, commentando la notizia degli atti diffamatori che […]