Lutto nel cinema e nella tv: addio all’attore Andre Braugher

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il mondo del cinema e della televisione di tutto il mondo piange la scomparsa di Andre Braugher, il rinomato attore statunitense noto per i suoi indimenticabili ruoli in “Homicide” e “Brooklyn Nine-Nine“. Braugher, deceduto a 61 anni dopo una breve malattia, ha lasciato un’impronta indelebile nell’industria.

Un Tributo a una Carriera Brillante

Conosciuto per la sua magistrale interpretazione del detective Frank Pembleton in “Homicide” e del capitano Raymond Holt in “Brooklyn Nine-Nine”, Braugher ha ricevuto il suo primo Emmy nel 1998 per il toccante episodio “Subway”. La sua versatilità lo ha poi premiato con un secondo Emmy nel 2006 per “Thief – Il professionista”.

Ruoli Indimenticabili e Riconoscimenti Meritati

La carriera di Braugher si è distinta con il ruolo di Owen Thoreau Jr. in “Men of a Certain Age” e con quattro nomination Emmy per il suo contributo a “Brooklyn Nine-Nine”, vincitore di due Golden Globes. Il suo impatto nella televisione è stato evidente sin dai primi giorni, con ruoli in serie come “Kojak” e “Hack”.

Nato a Chicago nel 1962, Braugher ha studiato all’Università di Stanford e alla Juilliard School di New York. Oltre alla televisione, ha lasciato il segno anche sul grande schermo, partecipando a film di successo come “City of Angels” e “The Mist”. Il suo ultimo contributo al cinema, “Anche io (She Said)”, lo ha visto interpretare il direttore esecutivo del “New York Times”, Dean Baquet.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria