Influencer distruggono una statua dell’800 da 100mila euro

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Un gruppo di influencer tedeschi, con un’età compresa tra i 25 e i 30 anni, ha causato danni ingenti a Villa Alceo, a Viggiù, nella provincia di Varese. I giovani influencer, che soggiornavano nella prestigiosa struttura, hanno distrutto una statua risalente all’800, realizzata da Enrico Butti e dal valore stimato di oltre 100mila euro. Il motivo del gesto è stato la volontà di girare un video abbracciati alla statua.

Una scena spiacevole immortalata dalle telecamere di sicurezza

Il gestore del lussuoso B&B, Bruno Galferini, ha raccontato con amarezza l’accaduto. Quando si sono accorti del comportamento dei giovani, era già troppo tardi per evitare i danni. I ragazzi avevano ignorato il divieto di avvicinarsi alla statua e sono stati ripresi dalle telecamere di sicurezza mentre due di loro si abbracciavano alla scultura, facendola cadere e distruggendola. Allo stesso tempo, altri quattro influencer stavano girando video con i propri telefoni.

La denuncia ai carabinieri e la speranza di una conciliazione

Immediatamente dopo l’accaduto, Bruno Galferini ha denunciato l’episodio ai carabinieri. Ha anche registrato i nomi dei vandali all’arrivo e ha a disposizione le riprese delle telecamere di sicurezza che mostrano chiaramente l’incidente. Il gestore sarebbe tentato di rendere pubblici i nomi dei responsabili, ma per ora preferisce tentare una via di conciliazione. La speranza è che i giovani influencer si assumano la responsabilità del danno causato e provvedano al risarcimento. Resta da vedere come si evolveranno gli sviluppi di questa spiacevole vicenda a Villa Alceo.

Fonte: VareseNews.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

L’eurodeputata maltese Roberta Metsola è stata rieletta oggi, martedì 16 luglio, alla presidenza del Parlamento europeo. La votazione, avvenuta a scrutinio segreto a Strasburgo, ha visto Metsola ottenere un’ampia maggioranza con 562 voti a favore su un totale di 699 votanti, un risultato ampiamente previsto, grazie al sostegno dei popolari, dei socialisti e dei liberali. […]